Venerdì, 14 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Contributi per il Covid al clan Greco di San Mauro Marchesato: 8 arresti a Milano
'NDRANGHETA

Contributi per il Covid al clan Greco di San Mauro Marchesato: 8 arresti a Milano

I fondi per il coronavirus nelle mire della 'ndrangheta. Uno degli allarmi più rischiosi di cui avevano parlato anche alcune forze politiche, è diventato realtà.

Il Nucleo di polizia economico finanziaria della guardia di finanza di Milano, in un'inchiesta della Dda contro la 'ndrangheta, ha arrestato otto persone per associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale aggravata dal metodo mafioso e dalla disponibilità di armi, autoriciclaggio, intestazione fittizia di beni e bancarotta.

Dalle indagini è emerso che una persona inserita in una cosca ha ottenuto contributi a fondo perduto e voleva beneficiare anche dei finanziamenti per le imprese previsti per l'emergenza Covid.

Secondo le indagini le società inserite nello schema di frode avevano attestato un volume d’affari non veritiero e fondato sulle false fatture dell’anno precedente anche per intascare quel denaro: in tutto sono 8 le persone sottoposte a misura cautelare, di cui 4 in carcere e 4 ai domiciliari e 7,5 milioni i beni sequestrati nell’operazione.

Fra i reati contestati: associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata alla frode, autoriciclaggio, intestazione fitta di beni e bancarotta fraudolenta; l’organizzazione aveva anche disponiblità di armi.
Secondo le indagini coordinate dai magistrati antimafia, gli arrestati erano contigui al clan Greco di San Mauro Marchesato, che è considerato un’emanazione della 'ndrina di Caulonia (Crotone) operante anche sul territorio lombardo.

Sono in tutto quasi 60 mila euro i fondi Covid percepiti indebitamente da società intestate a prestanome e gestite da Francesco Maida, appartenete al clan della 'ndrangheta capeggiato da Lino Greco di San Mauro Marchesato, nel Crotonese.

Come si evince dal provvedimento di custodia cautelare firmato dal gip Alessandra Simion e che oggi ha portato in cella lo stesso Maida, ritenuto il capo dell’associazione criminale al centro dell’inchiesta della dda milanese, assieme a Luciano Ivaldo Mercuri, Giuseppe Arcuri e Sang You Zhang, detto Velentino, ai domiciliari altre 4 persone e per 2 ha disposto l’obbligo di presentazione alla pg, sono tre le società che hanno incassato illegalmente i contributi a fondo perduto: 45 mila ero sono andati a Clessidra White , 2000 ad Almagest e circa 11 mila a Impianti srl.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook