Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, bollettino del 30 settembre: in Sicilia non si ferma la crescita dei contagi, oggi 170 casi e una vittima
IL BOLLETTINO

Coronavirus, bollettino del 30 settembre: in Sicilia non si ferma la crescita dei contagi, oggi 170 casi e una vittima

Ancora un boom di casi positivi al Coronavirus in Sicilia: sono 170 i nuovi contagi nelle ultime 24 ore, addirittura più dei 163 registrati ieri. Aumenta purtroppo anche il numero delle vittime: in tutto sono 311 le persone decedute da inizio pandemia, l'ultima a Palermo.

I casi totali di Covid-19 registrati sull'isola salgono a quota 7118, gli attuali positivi sono invece 2866. Rispetto a ieri si registrano altri 90 guariti, per un totale di 3941. Continuano a riempirsi gli ospedali: sono 301 (+8) i pazienti ricoverati in regime ordinario mentre in 19 si trovano in terapia intensiva, tre in più rispetto a ieri. Sono infine 2546 le persone positive in isolamento domiciliare.

Questa la suddivisione per province dei nuovi contagiati: 74 a Palermo, 33 a Siracusa (29 sono militari della nave Margottini), 17 a Caltanissetta, Catania e Trapani, 7 a Messina, 4 ad Agrigento e 1 ad Enna. Nessun nuovo caso nella provincia di Ragusa.

Ancora in crescita i nuovi contagi da coronavirus in Italia: 1.851 nuovi casi oggi, contro i 1.648 di ieri, ma con molti più tamponi, 105.564 rispetto ai 90.185 processati ieri. Il totale dei casi di positività sale così a 314.861. In calo i decessi, 19 oggi (ieri 24), per un totale di 35.894. È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

I guariti in più sono 1.198 (ieri 1.316) e sono ora 227.704. La regione con più casi oggi è la Campania (+287), seguita da Lazio (+210) e Lombardia (+201), stessa situazione di ieri. Non c'è nessuna regione a zero contagi, quelle che che stanno meglio sono Valle d’Aosta e Molise con sei nuovi casi.

Aumentano anche gli attualmente positivi (+633 mentre ieri erano stati 307) per un totale di 51.263. Calano di una unità i ricoveri in regime ordinario: 3047, quando ieri si era registrato un +71, mentre le terapie intensive salgono di 9 unità (ieri 7), e sono 280. Infine, in isolamento domiciliare ci sono 47.936 persone (625 più di ieri).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook