Mercoledì, 19 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, Arcuri: "Primi vaccini in Italia a fine gennaio, un milione e 700 mila dosi"
IL COMMISSARIO

Coronavirus, Arcuri: "Primi vaccini in Italia a fine gennaio, un milione e 700 mila dosi"

«Confidiamo di poter vaccinare i primi italiani alla fine di gennaio. Un milione e 700 mila nostri cittadini». Lo ha detto Domenico Arcuri, commissario per l’emergenza Covid-19 facendo il punto sulle attività per il contrasto e il contenimento dell’epidemia.

«Gli italiani verranno vaccinati in funzione della loro fragilità e della loro potenziale esposizione al virus. Le persone che lavorano negli ospedali saranno tra le prime a cui bisogna somministrare i vaccini così come le persone più anziane e che sono più fragili dovranno arrivare prima di quelle più giovani», ha spiegato Arcuri riguardo le prime vaccinazioni.

«Per la prima volta in questa prima traversata ancora incerta più di 1 milione di italiani sono stati colpiti dal virus, ma per la prima volta abbiamo una certezza, abbiamo iniziato a pensare come distribuire i vaccini. Nella seconda ondata - aggiunge - riusciamo a intercettare il virus, abbiamo più strumenti e quando avremo una quantità di vaccini sufficienti per tutti potremo dire che abbiamo iniziato ad anticipare il virus. Quel giorno non è più un miraggio»..

«Il vaccino sarà disponibile non da domani né da subito per tutti - precisa però il commissario -. Servono misure non uniformi come quelle che sono state introdotte. Ci sono regioni dove si avvertono i primi segni di raffreddamento dell’epidemia e altre dove la situazione resta critica e bisogna intervenire ancora per contribuire a raffreddare la crescita dei focolai».

«Da ieri sera abbiamo superato in Italia il milione di contagiati, oggi per la precisione sono 1.660.401, un italiano su 6 è stato colpito dalla pandemia, una enormità, eppure la curva dei contagi sembra iniziare a raffreddarsi ma bisogna avere occhi onesti, mente libera e un po' di pazienza».

«Questo grazie ai provvedimenti del Governo e ai comportamenti virtuosi della maggioranza degli italiani - ha continuato Arcuri - maggioranza che va ringraziata perché sta dimostrando alto senso di responsabilità. A questa maggioranza va richiesto che questi comportamenti vanno mantenuti e se possibile rafforzati perché non è arrivato momento di abbassare la guardia perché il virus circola purtroppo ancora tra noi».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook