Lunedì, 29 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, il calendario dei vaccini per la popolazione: quattro fasi, ecco a chi tocca e quando
CORONAVIRUS

Coronavirus, il calendario dei vaccini per la popolazione: quattro fasi, ecco a chi tocca e quando

Terminato il vaccino day si guarda già a domani e alle tappe che, soprattutto dalla primavera all’autunno, scandiranno la vera e propria vaccinazione di massa. Si punta a una copertura dell’80%. In totale l’Italia ha opzionato 202 milioni di dosi, il 13,4% dell’Ue, «dotazione sufficiente per poter potenzialmente vaccinare tutta la popolazione e conservare delle scorte». Novità importanti arrivano dall’Inghilterra per il vaccino sviluppato da AstraZeneca e dall’Università di Oxford: è "efficace al 95%», come quelli già approvati di Pfizer e Moderna, «ed è in grado di eliminare al 100%» i sintomi gravi che portano ai ricoveri per Covid-19, dice al Sunday Times Pascal Soriot, ad di AstraZeneca. Secondo il domenicale, il via libera delle autorità britanniche al vaccino arriverà «entro giovedì» mentre la sua distribuzione dovrebbe avvenire a partire dal 4 gennaio.

TEMPI E QUANTITÀ DI DOSI PFIZER, MODERNA E ASTRAZENECA - Del vaccino protagonista di questa prima fase italiana ed europea, quello di Pfizer-BioNTech, con il nome commerciale di Cominarty sono previste 27 milioni di dosi: 8,8 nel primo trimestre 2021, 8,1 nel secondo trimestre, 10,1 nel terzo. L’accelerazione dell’Ema in Ue per il vaccino dell’americana Moderna, il cui ok è previsto per il 6 gennaio, cui seguirà un evento pubblico dedicato ai cittadini l’8 gennaio, porterà 10,8 milioni di dosi: 1,4 nel primo trimestre, 4,7 nel secondo e altrettante nel terzo. Ai 38 milioni di vaccini certi Pfizer e Moderna bisogna aggiungere quelli ulteriormente opzionati che l’Ue sta negoziando con le stesse due case farmaceutiche, e poi gli altri che arriveranno in approvazione. Per AstraZeneca opzionate 40 milioni di dosi. -

ALTRI VACCINI: alla fine dei processi autorizzativi l’Italia potrà contare, in caso vadano tutti a buon fine, anche su 26,92 milioni di dosi per il contratto con Johnson&Johnson; il contratto con Sanofi 40,38 milioni; il contratto con CureVac 30,28 milioni di dosi. In arrivo forse per l’estate anche il vaccino tutto italiano di Reithera in collaborazione con lo Spallanzani. Uno dei 65 vaccini in fase clinica che ha completato la fase 1. - CATEGORIE PRIORITARIE. VACCINAZIONI NEI 4 TRIMESTRI: la prima tranche di circa 10 milioni di dosi nel primo trimestre 2021 (8,749 milioni di dosi Pfizer e 1.346.000 di dosi Moderna appena ci sarà in via libera Ema) servirà a vaccinare le categorie individuate come prioritarie nelle fase iniziale della campagna di immunizzazione. Tra queste, figurano gli operatori e lavoratori sanitari e socio-sanitari (1.404.037 persone), il personale e gli ospiti dei presidi residenziali per anziani (570.287) e gli anziani over 80 (4.442.048).

Coronavirus: il calendario del vaccino per la popolazione italiana

Fase 1 (Gennaio-marzo)

- Operatori sanitari e socio-sanitari

- Ospiti lungodegenze nelle Rsa

- Over 80

Fase 2 (Aprile-Giugno)

- Individui con comorbilità (coesistenza di più patologie) severa, immunodeficienza e fragilità di ogni età

- Over 60

- Forze dell'ordine

- Gruppi socio-demografici a rischio elevato di malattia grave

- Insegnanti e personale scolastico ad alta priorità

Fase 3 (luglio-settembre)

- Insegnanti e personale scolastico rimanente

- Lavoratori diservizi essenziali e di settori a rischio

- Carceri e luoghi di comunità

- Persone con comorbilità moderata di ogni età

Fase 4 (ottobre-dicembre)

- Resto della popolazione che non ha ancora avuto accesso

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook