Domenica, 09 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Uccisa a coltellate a Lecce, fermato l'ex fidanzato. Era uscito da ospedale psichiatrico da 7 mesi
OMICIDIO

Uccisa a coltellate a Lecce, fermato l'ex fidanzato. Era uscito da ospedale psichiatrico da 7 mesi

E’ stato fermato vicino alla stazione di Otranto (Lecce) Salvatore Carfora, originario di Napoli, ritenuto l’assassino di Sonia Di Maggio, 29 anni, di Rimini. Ricercato da ieri sera dopo un’aggressione mortale in strada nel Salento, l’uomo è stato fermato non molto lontano dalla via in cui la ragazza, sua ex compagna, ieri sera è stata accoltellata a morte dopo una lite.
Carfora, già noto alle forze dell’ordine, era uscito dall’ospedale psichiatrico giudiziario di Aversa lo scorso 19 giugno. La polizia è risalita a lui sin da subito grazie alle testimonianze raccolte sul luogo dell’assassinio. Al momento l’uomo si trova in commissariato, sotto interrogatorio.

La 29enne, Sonia Di Maggio, è stata uccisa a coltellate mentre si trovava in strada con l'attuale fidanzato a Minervino di Lecce, in località Specchia Gallone. La 29enne era originaria di Rimini e da qualche tempo si era spostata in Salento. Secondo quanto riferito da alcuni testimoni, sarebbe stata accoltellata alla gola più volte. Alcuni passanti hanno provato a rianimarla ma i medici del 118 al loro arrivo hanno constatato il decesso della donna, morta dissanguata per le ferite riportate.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook