Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vaccino anti-Covid, Lancet: il russo Sputnik V ha un'efficacia superiore al 91%
CORONAVIRUS

Vaccino anti-Covid, Lancet: il russo Sputnik V ha un'efficacia superiore al 91%

Il vaccino russo Sputnik V ha un’efficacia del 91,6% contro il Covid-19 e i suoi sintomi, secondo un’analisi di studi clinici pubblicata dalla rivista Lancet e confermata da esperti indipendenti.

I risultati preliminari rilevano che il vaccino, somministrato in due dosi, «ha mostrato una grande efficacia» ed è stata ben tollerato dai volontari sopra i 18 anni che hanno partecipato all’ultima fase degli studi clinici, ha detto Inna Dolzhikova, ricercatrice del Centro Nazionale Gamaleya e coautrice dello studio

"Decine di milioni di dosi da inviare all’Ue"

Il produttore del vaccino russo Sputnik V, il Fondo per gli investimenti diretti (Rdif) ha annunciato nei giorni scorsi in un tweet che potrebbe inviare decine di milioni di dosi all’Ue. «Dopo aver completato la parte più consistente della campagna di vaccinazione di massa in Russia, Rdif può fornire alla Ue 100 milioni di dosi di Sputnik V per 50 milioni di persone nel secondo trimestre del 2021, previa approvazione Ema», si legge nel tweet, in cui si ricorda che il vaccino russo è «registrato in 15 Paesi e i documenti necessari per la rolling review dell’Ema sono stati presentati».

Il vaccino Sputnik V prodotto anche in India e Corea del Sud

Il vaccino russo anti-Covid 19 Sputnik V è attualmente prodotto anche in India e Corea del Sud: da febbraio sarà prodotto anche in Cina e da marzo in Brasile. Lo ha annunciato Kirill Dmitriev, ceo del Fondo diretto russo di investimenti (Rdif).
«Al momento, abbiamo già il vaccino prodotto in India e in Corea: questi siti stanno già producendo il vaccino. Dovremmo anche iniziare a produrlo in Cina alla fine di questo mese. Poi dovrebbe seguire il Brasile, dove i primi lotti pilota sono già stati prodotti e dove la produzione su larga scala dovrebbe iniziare il mese prossimo», ha detto Dmitriev in una conferenza stampa.
Anche il Kazakistan dovrebbe iniziare presto a produrre il vaccino, ha detto Dmitriev. «In particolare, una linea di riempimento e confezionamento dovrebbe entrare in funzione già da questo mese», ha detto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook