Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca AstraZeneca: ripresi i vaccini in Piemonte, stop al lotto ABV5811
CORONAVIRUS

AstraZeneca: ripresi i vaccini in Piemonte, stop al lotto ABV5811

Il commissario dell’area giuridico-amministrativa dell’Unità di crisi della Regione Piemonte, Antonio Rinaudo, ha disposto l’immediata stop su tutto il territorio regionale della somministrazione

È limitata al lotto ABV5811, del quale faceva parte il vaccino somministrato al docente deceduto nelle scorse ore a Biella, la sospensione delle vaccinazioni con AstraZeneca in Piemonte. Lo precisa il commissario dell’Area giuridico-amministrativa dell’Unità di crisi della Regione, Antonio Rinaudo. In attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria e della Commissione di Vigilanza del Farmaco, le somministrazioni di vaccini AstraZeneca appartenenti a lotti diversi sono quindi già riprese.

Palù (Aifa): nessun rischio, molta emotività su vaccini

"Non c'è nessuna relazione diretta e nessun rischio" per il vaccino AstraZeneca. Così il presidente dell’Agenzia italiana del Farmaco (Aifa), Giorgio Palù, rispondendo sul caso del Piemonte a Mezz'ora in più, su Rai3. Rispetto ai vaccini, dice Palù, «c'è molta emotività e lo ricordo già ai tempi dell’influenza» quando si sospese la vaccinazione «e poi si dimostrò che quelle morti non erano correlate. A tutt'oggi questo vale anche per il vaccino AstraZeneca: non c'è nessuna correlazione sinora dimostrata se non una relazione temporale tra la vaccinazione e l’evento nefasto ma non un nesso causale», afferma invitando alla cautela.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook