Venerdì, 07 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid: nasce bimbo da paziente 35enne intubata a Ferrara. Il piccolo è negativo
CORONAVIRUS

Covid: nasce bimbo da paziente 35enne intubata a Ferrara. Il piccolo è negativo

Parto cesareo, la mamma è in terapia intensiva da circa un mese

All’ospedale di Cona, a Ferrara, è nato un bimbo da una paziente intubata, in gravi condizioni a causa del Covid. Il piccolo è il terzogenito di una 35enne che ormai da un mese lotta in terapia intensiva contro il coronavirus. Il bimbo, nonostante sia prematuro, nato con un peso di poco più di un chilo a 27 settimane, non sarebbe in pericolo di vita, ed è risultato negativo al coronavirus.

La notizia raccontata dall’edizione ferrarese de «Il Resto del Carlino», è stata confermata all’AGI dall’Azienda ospedaliero universitaria di Ferrara. Il piccolo, spiega l’Aosp, è nato il 15 aprile scorso e sta bene: al momento in via precauzionale è assistito in terapia intensiva neonatale.

L’intera famiglia è stata colpita dal virus: i due figli positivi ma asintomatici prima sono stati ricoverati in ospedale perchè nessuno riusciva ad accudirli poi, grazie all’intervento degli assistenti sociali, hanno trascorso qualche giorno in un Covid hotel. Anche il padre è stato contagiato. Dopo il ricovero in una struttura ospedaliera è stato dimesso e insieme ai figli è riuscito a tornare a casa. «Eravamo tutti preoccupati - racconta l’uomo sulle pagine de "Il Resto del Carlino" - ma i medici sono stati bravissimi. Hanno aspettato che il bimbo, prematuro, potesse nascere in sicurezza con il parto cesareo. In questo modo, mi dicono, mia moglie potrà essere curata anche con terapie più forti».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook