Lunedì, 21 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ciro Grillo, il legale rinuncia al mandato per "divergenze sulla condotta extraprocessuale"
GENOVA

Ciro Grillo, il legale rinuncia al mandato per "divergenze sulla condotta extraprocessuale"

violenza sessuale, Beppe Grillo, Ciro Grillo, Sicilia, Cronaca
Ciro Grillo

«Ho rinunciato al mandato per divergenze col mio assistito sulla condotta extraprocessuale da tenere, specie in processi come questo». Così l’avvocato Paolo Costa che difendeva fino a ieri Vittorio Lauria, uno degli amici di Ciro Grillo accusato dalla procura di Tempio Pausania di violenza di gruppo nei confronti di una studentessa milanese. Il legale ha dismesso il mandato dopo l’intervista rilasciata dal giovane a "Non è l’Arena" in cui oltre a criticare il video di Beppe Grillo spiegava che la ragazza aveva bevuto la vodka «per sfida» e non perché costretta e che il rapporto era stato consenziente.

Garante privacy: diffusione video atto illecito

«In relazione alla circostanza - riferita dai genitori della ragazza presunta vittima di stupro attraverso il loro legale - che frammenti del video, relativo all’oggetto del procedimento penale, vengano condivisi tra amici, il Garante per la protezione dei dati personali richiama l'attenzione sul fatto che chiunque diffonda tali immagini compie un illecito, suscettibile di integrare gli estremi di un reato oltre che di una violazione amministrativa in materia di privacy». Lo scrive il Garante in una nota in merito al caso del presunto stupro, che secondo le accuse sarebbe stato compiuto da Ciro Grillo e altri amici.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook