Mercoledì, 23 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sgominata rete darknet di pedofilia in Germania: aveva 400 mila adepti
BOYSTOWN

Sgominata rete darknet di pedofilia in Germania: aveva 400 mila adepti

L’Anticrimine tedesco ha scoperto una rete internazionale di materiale pedopornografico che esiste dal giugno 2019 e conta circa 400 mila adepti
Sicilia, Cronaca
Sul dark web la nostra identità vale 1.200 dollari

L’Anticrimine tedesco ha scoperto, collaborando con altri organi inquirenti nazionali e stranieri, una rete internazionale di materiale pedopornografico su Darknet, che si chiama Boystown. Stando alle indagini esiste dal giugno 2019 e conta circa 400 mila adepti.

Gli investigatori hanno fatto saltare in aria una delle più grandi piattaforme di pornografia infantile del mondo nel cosiddetto Darknet. Come ha annunciato lunedì a Wiesbaden l'Ufficio federale tedesco di polizia criminale (BKA), la piattaforma darknet “Boystown” ha recentemente avuto più di 400.000 membri.

Sono state perquisite in totale sette proprietà nel Nord Reno-Westfalia, in Baviera e ad Amburgo. Tre presunti responsabili della piattaforma dalla Germania sono stati arrestati. Un altro tedesco è stato arrestato in Paraguay.

Secondo il BKA, i tre principali sospettati sono un uomo di 40 anni del distretto di Paderborn, un 49enne del distretto di Monaco e un uomo di 58 anni della Germania settentrionale che ha vissuto in Sud America per parecchi anni. Sono loro quelli che avrebbero gestito la piattaforma di pornografia infantile in qualità di amministratori.

Secondo le indagini, un altro accusato, un uomo di 64 anni di Amburgo, risulta registrato come membro di "Boystown" dal luglio 2019 e tra utenti più attivi della piattaforma avendo pubblicato più di 3.500 post.

Gli imputati sono stati arrestati dopo che le loro case erano state perquisite e sono stati in custodia rispettivamente dal 14 e 15 aprile. Per il sospettato in Paraguay era disponibile un mandato d'arresto internazionale, sulla base del quale verrà estradato dopo il suo arresto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook