Venerdì, 17 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il Cnr vara un nuovo algoritmo capace di predire la velocità di diffusione del coronavirus
LA SCOPERTA

Il Cnr vara un nuovo algoritmo capace di predire la velocità di diffusione del coronavirus

Il RIC-index ha calcolato pericolose impennate in particolare per 5 regioni: Veneto, Sardegna, Sicilia, Lazio e Molise.

Si chiama RIC-index, è un nuovo algoritmo alternativo a quelli usati finora capace di descrivere la velocità dell’epidemia. A svilupparlo sono stati ricercatori italiani del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e Università di Camerino, che appartengono al Gruppo di ricerca Covid-19 coordinato da RICMASS. La descrizione dell’algoritmo è pubblicata su Scientific Reports.

Il nuovo indicatore mostra una rapida diffusione del virus in Veneto, Sardegna, Sicilia, Lazio e Molise.

«Finora per descrivere la diffusione dell’epidemia - ha spiegato all’ANSA Antonio Bianconi, direttore RICMASS e Istituto di Cristallografia del CNR - si sono utilizzati prevalentemente due indicatori: Rt, che indica il tasso di riproduzione del virus, e il Td, che indica il tempo impiegato dal numero di individui infetti per raddoppiare».

Si tratta di due indici sviluppati quasi un secolo fa per lo studio di dinamiche della popolazione e poi impiegati recentemente anche per la pandemia ma che da soli non tengono conto delle politiche di controllo sulla diffusione del virus. «Covid-19 -ha aggiunto Bianconi - è in un certo senso la prima epidemia 'controllatà della storia, in cui attuiamo delle politiche di contenimento. Non avevamo finora una matematica ben definita per descrivere queste novità».

Il nuovo indicatore proposto è il RIC-index e integra al suo interno sia i già noti Rt e Td e i vari fattori "nuovi", anche in competizione tra loro, come la trasmissione della variante Delta, la possibilità di nuove varianti, le politiche vaccinali o quelle sul greenpass.

«Proponiamo un nuovo approccio fisico-matematico utile per predire l’evoluzione di Covid-19 che tenga conto di tantissimi elementi importanti», ha detto Bianconi. I dati consultabili sul sito www.superstripes.net mettono in luce le pericolose impennate del RIC-index in particolare per 5 regioni: Veneto, Sardegna, Sicilia, Lazio e Molise.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook