Lunedì, 20 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il figlio del medico morto di Covid affronta i no vax: "Mio papà ucciso dal coronavirus"
LA STORIA

Il figlio del medico morto di Covid affronta i no vax: "Mio papà ucciso dal coronavirus"

Un medico di base colpito dal Covid che rispondeva comunque alle chiamate dei pazienti ammalati anche dal letto di ospedale. Fino a quando morì, uno dei primi camici bianchi, il 18 marzo del 2020 a soli 57 anni. Si chiamava Marcello Natali ed esercitava a Caselle Landi e Codogno nel Lodigiano. E’ pensando a lui che il figlio Marco ha deciso di "affrontare" la manifestazione dei No Vax, nel pomeriggio di sabato scorso, a Lodi.

La storia è stata raccontata dal quotidiano Il Cittadino. Il giovane ha spiegato alla folla che se ci fosse stato prima un vaccino il padre sarebbe ancora vivo, mentre molti dei presenti non sarebbero stati in piazza della Vittoria. ed ha contraddetto le teorie anti-scientifiche diventate slogan. Dal suo racconto alcuni manifestanti gli hanno fatto i complimenti per la franchezza, altri lo hanno contraddetto. Il ragazzo si trovava lì per caso e ha deciso di prendere la parola in piazza ritenendo non condivisibili gli slogan delle circa 200 persone che hanno preso parte all’iniziativa. Marcello Natali è deceduto per una polmonite fulminante, cominciò a stare male in ospedale dopo che aveva accompagnato la moglie che a sua volta aveva contratto il virus e che è invece guarita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook