Sabato, 23 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cresce il mercato nero dei green pass: da 85 a 200 dollari per un certificato falso
CORONAVIRUS

Cresce il mercato nero dei green pass: da 85 a 200 dollari per un certificato falso

Cresce il mercato nero dei green pass falsi, un’industria che si espande di pari passo all’avanzare delle restrizioni dei governi. In un mese si è decuplicato il numero dei venditori su Telegram, una piattaforma tenuta sotto controllo dalle forze dell’ordine anche per la propaganda no-vax. Il raggio d’azione si è esteso a 29 paesi, tra questi c'è l’Italia, i prezzi variano da 85 a 200 dollari per ogni certificato. Negli Stati Uniti il prezzo è raddoppiato dopo l'obbligo vaccinale imposto dal presidente Joe Biden ad alcune categorie. A dare una aggiornamento sulla situazione è la società di sicurezza Check Point Research, che monitora da un anno il fenomeno. Prima si è manifestato sul dark web e ora è migrato su Telegram, una piattaforma che «attrae i venditori per il suo anonimato, la sua portata e la sua potenza», spiega Oded Vanunu di Check Point Software.

«Ci aspettiamo - aggiunge - che questo mercato nero continuerà a crescere man mano che verranno introdotte altre politiche che richiedono l’accertamento del vaccino». Il 10 agosto scorso la società di sicurezza ha scoperto circa 1.000 venditori di falsi green pass su Telegram. Ora, ne ha individuati 10.000, segnalando dunque un aumento di 10 volte. E di conseguenza aumentano anche gli abbonati ai gruppi di acquirenti. Prima dell’annuncio di Biden, ad esempio, Check Point aveva osservato gruppi con circa 25.000 iscritti. La decisione del presidente Usa ha provocato un boom immediato nel numero di iscritti e seguaci, con alcuni gruppi che hanno raggiunto un picco di 300.000 persone. Si è poi diffuso il mercato nero coinvolgendo in tutto 29 paesi, nove dei quali sono new entry: Austria, Brasile, Lettonia, Lituania, Malta, Portogallo, Singapore, Thailandia ed Emirati Arabi Uniti. Riguardo i prezzi, a livello globale, variano normalmente da 85 a 200 dollari per ogni certificato (in Italia mediamente 150 euro). Sempre negli Usa, dopo l’annuncio di Biden il prezzo è raddoppiato, da 100 a 200 dollari. Check Point Research ha individuato, infine, un ulteriore passo avanti nella tecnica di produzione dei certificati. Con un bot, cioè un software, che li produce anche gratis. Il sistema è stato individuato in Austria: tutto quello che si deve fare è fornire i dettagli personali e un file .pdf verrà condiviso con le persone che hanno compilato il formulario per la certificazione falsa, contenente tutti i dati utili.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook