Domenica, 05 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Trieste, gli organizzatori annullano il corteo no Green pass per il rischio di "infiltrazioni"
CORONAVIRUS

Trieste, gli organizzatori annullano il corteo no Green pass per il rischio di "infiltrazioni"

Il Coordinamento 15 Ottobre ha annullato il corteo di cui aveva ieri chiesto l'autorizzazione, per il rischio di infiltrazioni, in particolare per il possibile arrivo dei black bloc.   Lo comunica la Questura, che invece aveva autorizzato la manifestazione. Il Coordinamento 15 ottobre, ha revocato il preavviso depositato in Questura.

Poco prima era stato reso noto il percorso. Il corteo no green pass sarebbe dovuto partire alle 14 da largo Riborgo per concludersi in piazza Unità, diventato luogo della protesta da lunedì scorso dopo lo sgombero dal Varco 4.

I portuali avevano dato la loro adesione alla manifestazione, ripudiando però la violenza. "Noi ci impegneremo per mantenere la manifestazione pacifica - avevano detto i portuali - come fatto finora perché amiamo il nostro lavoro e la nostra città. Cercheremo di tenere gli animi tranquilli, perché continui pacifica". Si attendono disordini? "Con l'affluenza di gente che c'è stata, sicuramente arriverà qualcuno che punterà al disordine. Noi non vogliamo questo e non sarà nostra responsabilità se ci saranno disordini". I portuali hanno ricordato in particolare l'invito ad animare anche le altre piazze italiane, "per dare forza alla protesta". E rispetto all'inizio della manifestazione al porto hanno aggiunto: "Abbiamo iniziato una protesta per il porto, sperando che i triestini si unissero, nessuno si aspettava l'affluenza che c'è stata, nessuno ha organizzato questo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook