Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid, individuata in Sudafrica una nuova variante: ben 32 mutazioni della proteina Spike
CORONAVIRUS

Covid, individuata in Sudafrica una nuova variante: ben 32 mutazioni della proteina Spike

Una nuova variante del Covid-19 è stata rilevata in Sudafrica, la nazione africana ufficialmente più colpita dalla pandemia e che sta vivendo un nuovo aumento dei contagi. «Sfortunatamente, abbiamo rilevato in Sudafrica una nuova variante che rappresenta fonte di preoccupazione», ha annunciato in conferenza stampa il virologo Tulio de Oliveira, direttore del KwaZulu-Natal Research and Innovation Sequencing Platform all’Università di KwaZulu-Natal in Sudafrica.

Ma che cosa ha di preoccupante questa nuova variante? Come si legge nell'archivo genetico la nuova variante avrebbe un numero mai osservato prima (ben 32) di mutazioni della proteina Spike. Questo ha messo in particolare allarme i virologi perché se il focolaio in cui è stata riscontrata ha ancora numeri molto bassi, la possibilità che la nuova variante possa "evadere" lo scudo anticorpale fornito da vaccini ma anche dalle cure monoclonali. Quello di sviluppare nuove varianti è uno dei rischi del lasciar correre i contagi e non scudare le popolazioni con i vaccini. Un appello quello degli epidemiologi a non dimenticare i paesi più poveri spesso impossibilitati a provvedere a una adeguata campagna vaccinale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook