Martedì, 25 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Botte a maestra un anno dopo rimprovero a figlio, madre denunciata a Catania
IL CASO

Botte a maestra un anno dopo rimprovero a figlio, madre denunciata a Catania

Ha atteso l’ex maestra del figlio davanti la scuola e ha mantenuto le minacce fatte un anno prima dopo che la vittima aveva "osato" rimproverarlo in aula: l’ha picchiata davanti al ragazzino che alla fine ha fatto avvicinare compiaciuta per fargli vedere il risultato della sua azione violenta. E’ l’accusa contestata a una 26enne d poliziotti del commissariato Borgo Ognina di Catania che è stata denunciata in stato di libertà.

Per gli investigatori è stato un "raid punitivo" annunciato, ritardato per la gravidanza della madre del ragazzino. Quando il figlio un anno fa è tornato a casa raccontando alla mamma di essere stato rimproverato dalla maestra, lei si è recata a scuola minacciando l’insegnante: «Ora sugnu incinta, ma appena partorisciu i primi coppa su pi tia» ("Adesso sono incinta, ma appena partorisco le prime legnate sono per te", ndr) le ha detto.

Nei giorni scorsi si è recata a scuola, ha atteso la fine delle lezioni e quando l’ex maestra è uscita e stava per entrare nella sua auto l’ha aggredita facendola cadere a terra e l'ha poi colpita con calci e pugni davanti ad alunni e ai loro genitori che erano furori dall’istituto e che hanno chiamato il 112. Finito il "pestaggio" la donna ha fatto avvicinare il figlio per mostrargli compiaciuta l’esito finale del suo "raid". La maestra è stata portata in ambulanza nel pronto soccorso di un ospedale dove è stata sottoposta alle cure del caso. A conclusione delle indagini avviate dal commissariato Borgo Ognina di Catania la donna è stata identificata e minacciata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook