Venerdì, 21 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ponte dell'Immacolata: nuova perturbazione sull'Italia, gelo e neve anche al Sud
PREVISIONI METEO

Ponte dell'Immacolata: nuova perturbazione sull'Italia, gelo e neve anche al Sud

Una nuova irruzione di aria artica si appresta a investire l’Italia generando un centro depressionario che piloterà una perturbazione sospinta da forti venti di Libeccio. A seguire, un'altra ondata di maltempo invernale colpirà il nostro Paese, con nevicate fino in pianura al Nord. Il sito iLMeteo.it avvisa che, dopo un sabato 4 dicembre caratterizzato da un tempo in gran parte stabile, domenica una ulteriore perturbazione farà sentire i suoi effetti su molte Regioni.

Le piogge interesseranno subito il Triveneto, dove nevicherà sulle Alpi fin sul fondovalle, poi le precipitazioni interesseranno la Toscana e il Lazio, con la neve che scenderà fin sotto i 1000 metri in serata. Piogge a tratti anche piuttosto intense colpiranno le coste meridionali tirreniche e la Sardegna occidentale. Le province di Salerno, Potenza, Catanzaro, ma anche Sassari e Oristano saranno le più colpite dalle precipitazioni. La neve scenderà sugli Appennini dapprima intorno a 1400 metri, poi anche sotto i 1000 metri nel corso delle ore serali. In Sardegna i fiocchi cadranno sin da subito a 900 metri.

Il vortice si sposterà poi rapidamente verso Sud con l’inizio della prossima settimana, nel frattempo venti freddi di Tramontana cominceranno a soffiare su tutto il Paese facendo crollare le temperature sia diurne sia notturne. Ma non è finita qui. Proprio nel giorno dell’Immacolata (mercoledì 8 dicembre) un vortice ciclonico si approfondirà sul mar Ligure: incontrando nel suo movimento da Ovest verso Est il cuscino freddo padano (l'aria gelida che era rimasta precedentemente intrappolata, ovvero uno strato molto freddo prossimo al suolo, con temperature ben sotto gli 0 C), potrebbe provocare nevicate copiose a partire dal Nordovest, imbiancando città come Cuneo, Torino, Genova (qui magari mista tra la pioggia), Milano, Varese, Como, Bergamo, Brescia, Pavia e Piacenza; fiocchi anche sul Veneto occidentale (attenzione a Verona e Vicenza).

La neve potrebbe continuare a cadere fino alle prime ore di giovedì 9 raggiungendo accumuli compresi tra 2/5 cm in Piemonte e di circa 5/10 cm in Lombardia ed Emilia occidentale.

Le previsioni nel dettaglio

Sabato 4. Al Nord: dapprima sole, poi cielo coperto, neve sui confini. Al Centro: peggiora sull'alta Toscana, più sole altrove, ma in serata piogge anche sul Lazio. Al Sud: dapprima rovesci sul messinese, poi entro sera anche in Campania.

Domenica 5. Al Nord: instabile al Nordest con neve sui rilievi a 3-500m. Al Centro: a tratti instabile, soprattutto in Sardegna (neve a 900m). Al Sud: maltempo su coste campane, in Calabria e in Basilicata, piogge sparse in Sicilia.

Lunedì 6. Al Nord, cielo in prevalenza sereno. Foschia sulla pianura padana. Al Centro: rovesci sui settori adriatici, neve a 800 metri. Al Sud, diffusa instabilità su tutte le regioni, con neve in Appennino sopra 900 metri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook