Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca San Severo, detenuto sorpreso con droga nelle cuciture delle scarpe
POLIZIA PENITENZIARIA

San Severo, detenuto sorpreso con droga nelle cuciture delle scarpe

L'uomo rientrava dai colloqui con i parenti. A darne notizia è Gennaro Ricci, segretario regionale Cgil: "Tanti sono i tentativi di raggirare la polizia penitenziaria"
carcere, droga, san severo, Puglia, Cronaca
Il carcere di San Severo

La scoperta della Polizia penitenziaria nel carcere di San Severo. Droga nelle cuciture di un paio di scarpe indossate da un detenuto originario della provincia di Taranto. La scoperta è stata fatta questa mattina dalla Polizia penitenziaria del carcere di San Severo, durante il controllo dei detenuti rientranti dai colloqui con i propri familiari. A darne notizia è Gennaro Ricci, segretario regionale Cgil polizia penitenziaria, che, oltre a esprimere apprezzamento al personale impegnato, che nell’occasione ha dimostrato spiccate qualità professionali, aggiunge: “Tanti sono i tentativi per raggirare la polizia penitenziaria e riuscire a rinvenire telefonini e sostanza stupefacente occultata nei modi più disparati richiede un grande lavoro di intelligence e soprattutto grande professionalità da parte della Polizia Penitenziaria – afferma il sindacalista della Cgil -. La Polizia Penitenziaria di San Severo, ancora una volta, si distingue per le elevate doti professionali e per il non comune intuito investigativo”.

“L’episodio evidenzia come sia reale e costante il serio pericolo che si tenti di introdurre illecitamente sostanze stupefacenti in carcere – insiste Ricci –. Ogni giorno la polizia penitenziaria porta avanti una battaglia silenziosa per evitare che dentro le carceri italiane si diffonda uno spaccio sempre più capillare e drammatico, stante anche l’alto numero di tossicodipendenti tra i detenuti. Questo fa comprendere come l’attività di intelligence e di controllo del carcere da parte della Polizia Penitenziaria sia fondamentale”.
Il detenuto è stato denunciato e la sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro interessando la Procura della Repubblica di Foggia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook