Mercoledì, 07 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Puglia, perquisizione a un giornalista dell'ufficio stampa. Avrebbe informato Lerario sulla presenza di cimici
IL PROVVEDIMENTO

Puglia, perquisizione a un giornalista dell'ufficio stampa. Avrebbe informato Lerario sulla presenza di cimici

Puglia, Cronaca, Politica

E’ stata disposta dalla Procura della Repubblica di Bari, la perquisizione nei confronti di un giornalista del servizio stampa della Giunta regionale Puglia. Il giornalista è indagato per le ipotesi di reato di concorso in rivelazione e utilizzazione di segreto d'ufficio nonché favoreggiamento personale. La perquisizione, avvenuta questa mattina, è stata eseguita dai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Bari e rientra nell'inchiesta che ruota attorno all'ex dirigente della protezione civile della regione Puglia, Mario Antonio Lerario, arrestato lo scorso 23 dicembre, in flagranza di reato, per corruzione e ancora ristretto in carcere.

"Il provvedimento è finalizzato all'acquisizione di elementi probatori utili alla compiuta identificazione di un pubblico ufficiale che avrebbe rivelato, secondo l'ipotesi accusatoria e allo stato delle indagini, al giornalista l'esistenza di dispositivi di captazione ambientale negli uffici della Regione Puglia in uso a Mar Antonio Lerario", spiega la procura di Bari in una nota. "Lo stesso redattore avrebbe informato l'ex dirigente regionale della presenza delle cimici, aiutandolo così a eludere le investigazioni della polizia giudiziaria", conclude la procura nella nota.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook