Giovedì, 26 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid, la commissaria Ue Kyriakides: non è ancora endemia, si rischiano altre varianti
CORONAVIRUS

Covid, la commissaria Ue Kyriakides: non è ancora endemia, si rischiano altre varianti

Isolare solo sintomatici? Anche vaccinati possono infettare
Sicilia, Cronaca
Stella Kyriakides

La situazione epidemiologica in Europa non lascia tranquilla la commissaria Ue alla Salute Stella Kyriakides, secondo cui non è ancora il momento di iniziare a trattare il coronavirus come se fosse endemico: «Più si diffonde - spiega in un’intervista alla Stampa - e maggiore è il rischio che emerga una variante ancor più pericolosa». «Ciò che sappiamo è che i nostri vaccini offrono un buon livello di protezione dalla malattia grave e dal ricovero in ospedale per entrambe le varianti (Delta e Omicron). Questo conferma l'importanza del vaccino e del booster».

«Omicron non dovrebbe essere considerata una variante più leggera», inoltre più si diffonde, maggiore è il rischio che emerga una variante ancor più pericolosa», spiega. A suo avviso "ha senso discutere dell’obbligo. La persuasione è sempre meglio della costrizione, ma se la persuasione non funziona e la salute pubblica è gravemente a rischio, gli Stati dovrebbero valutare tutte le opzioni». «Siamo ancora in una pandemia letale con un virus molto contagioso. Il Covid non è ancora diventato endemico», afferma. Alla domanda se abbia senso imporre l’isolamento soltanto ai sintomatici e lasciar liberi gli asintomatici, se vaccinati con tre dosi, ribatte: «Ogni Stato può adattare le regole alla propria situazione, ma è importante ricordare che sebbene il vaccino protegga dalla malattia grave, le persone vaccinate possono infettarsi e infettare gli altri».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook