Venerdì, 07 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid, Iss: la mortalità dei non vaccinati 6,5 superiore a chi fa il booster
CORONAVIRUS

Covid, Iss: la mortalità dei non vaccinati 6,5 superiore a chi fa il booster

Il tasso di mortalità per le persone non vaccinate è circa sei volte e mezzo più alto rispetto ai vaccinati con dose booster. Inoltre l’efficacia del vaccino nel prevenire la malattia severa è pari all’85% sempre per chi ha ricevuto la dose aggiuntiva.

Il tasso di mortalità per le persone non vaccinate è circa sei volte e mezzo più alto rispetto ai vaccinati con dose booster. Inoltre l’efficacia del vaccino nel prevenire la malattia severa è pari all’85% sempre per chi ha ricevuto la dose aggiuntiva. E’ quanto emerge dal rapporto settimanale esteso dell’Istituto superiore di sanità sulla pandemia di Covid-19.

«Il tasso di mortalità standardizzato per età, relativo alla popolazione di età 12 anni, nel periodo 03/06/2022-03/07/2022 - spiega l’Iss nel report -, per i non vaccinati (16,2 decessi per 100.000 abitanti) risulta circa cinque volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo da 120 giorni (3,1 decessi per 100.000 abitanti) e circa sei volte e mezzo più alto rispetto ai vaccinati con dose aggiuntiva/booster (2,5 decessi per 100.000 abitanti)». L’efficacia del vaccino (riduzione percentuale del rischio nei vaccinati non vaccinati) «nel prevenire casi di malattia severa è «pari a 66% nei vaccinati con ciclo completo da meno di 90 giorni», «68% nei vaccinati con ciclo completo da 91 e 120 giorni, e 70% nei vaccinati che hanno terminato il ciclo vaccinale da oltre 120 giorni», ed è «pari all’85% nei soggetti vaccinati con dose aggiuntiva/richiamo».

Iss: aumentano ancora le reinfezioni; da 12,1% a 12,6%

«Nell’ultima settimana la percentuale di reinfezioni sul totale dei casi segnalati nella stessa settimana risulta pari a 12,6%, in leggero aumento rispetto alla settimana precedente (12,1%, dato con tempi di consolidamento maggiori rispetto ad altre informazioni)». Lo rileva il rapporto settimanale esteso dell’Istituto superiore di sanità sulla epidemia di Covid-19. «Dal 24 agosto 2021 al 27 luglio 2022 sono stati segnalati 873.791 casi di reinfezione, pari a 5,4% del totale dei casi notificati nello stesso periodo», si legge ancora bel report.

Covid: in 2 settimane un milione casi, 21 da inizio pandemia

Dall’inizio dell’epidemia di Covid in Italia fino al 27 luglio sono stati diagnosticati e riportati al sistema di sorveglianza integrata COVID-19 20.883.670 casi, di cui 168.075 deceduti. Nelle ultime due settimane, fra l’11 e il 24 luglio, sono stati segnalati 1.105.799 nuovi casi, di cui 738 deceduti. Il bilancio è contenuto nel Report esteso dell’Istituto Superiore di Sanità.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook