Domenica, 25 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Recuperato al largo della Calabria il jet americano caduto in mare
LE OPERAZIONI

Recuperato al largo della Calabria il jet americano caduto in mare

E' stato recuperato lo scorso 3 agosto il caccia F-18 Hornet caduto dal ponte della portaerei Truman lo scorso 8 luglio non lontano dalle coste della Calabria. E' quanto riferisce La Repubblica. Il caccia Hornet, appena rientrato da un pattugliamento, aveva rotto i cavi che lo tenevano fissato al ponte ed è finito in acqua. L'intervento di recupero è iniziato subito con i palombari che sono intervenuti utilizzando un minisottomarino telecomandato chiamato Curv-21 per individuare la posizione del caccia: lo hanno trovato su un fondale di quasi tremila metri. Una profondità superiore agli strumenti dell'Us Navy, che ha ingaggiato una nave speciale - la MPV Everest - della società lussemburghese Maritime Construction Services: si tratta di un'unità impiegata per riparare condotte sottomarine e piattaforme petrolifere. Proprio con questi macchinari speciali, il velivolo è stato agganciato e portato in superficie, per poi venire issato sulla Everest. Ora si trova in una base americana - probabilmente Sigonella in Sicilia - in attesa di essere trasferito negli States. Il comando della VI Flotta ha lodato la rapidità del recupero, anche se resta aperta un'indagine sull'incidente. L'intervento è stato rapido in quanto gli F-18 dispongono di strumentazioni top secret, come il sistema radar, e c'è chi ipotizza che abbiano apparati speciali installati per spiare le navi russe attive nel Mediterraneo: equipaggiamenti che non possono finire in mani straniere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook