Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La Puglia brucia, Lecce comune più vessato dagli incendi estivi LA CLASSIFICA
COLDIRETTI

La Puglia brucia, Lecce comune più vessato dagli incendi estivi LA CLASSIFICA

Il comune di Lecce è in cima alla classifica del maggior numero di incendi nell’estate 2022, ma anche Taranto e Spinazzola sono tra i centri ad avere il triste primato di roghi divampati, con un aumento esponenziale di danni alle colture agrarie rispetto all’anno scorso. A darne notizia è Coldiretti Puglia, sulla base dei dati forniti dalla Protezione Civile della Puglia, dal 1 maggio al 13 agosto 2022.

I dati*

La provincia di Lecce conta il numero più pesante di incendi: 1931 in totale – afferma Coldiretti Puglia - con il capoluogo che da solo ne ha registrati 175. Segue a 99 Ugento, 71 a Galatone, 57 a Nardò, 53 ad Alliste, ma anche la BAT con un totale di 193 roghi, di cui 53 solo a Spinazzola, 45 a Minervino Murge e 33 ad Andria, in provincia di Taranto che conta 386 incendi di cui 61 nella città capoluogo, 51 a Ginosa, 43 a Manduria e 39 a Castellaneta. In provincia di Foggia i roghi sono stati 410, di cui 35 a  San Giovanni Rotondo e 26 a Manfredonia, mentre dei 451 incendi in provincia di Bari 49 roghi sono stati a Gravina in Puglia, 41 ad Altamura, 40 a Cassano delle Murge e 38 a Santeramo in Colle. In provincia di Brindisi gli incendi sono stati 236, di cui 38 nel capoluogo e 25 a San Pietro Vernotico. Nell’estate 2022, complice il caldo torrido e la stringente siccità – denuncia Coldiretti Puglia - i roghi che hanno interessato le colture agrarie sono stati 317, aumentati del 56% rispetto all’anno 2021, quando i falsi allarmi sono stati il doppio rispetto al 2022 che ne registra solo 180. Ma a diminuire sono stati i roghi delle alberature e dei canneti, così come dei terreni incolti che nel 2022 sono stati 421 contro i 518 del 2021.
In Puglia dove l’eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma – ricorda la Coldiretti regionale – la tendenza al surriscaldamento è accompagnata da una più elevata frequenza di eventi estremi e sfasamenti stagionali che – continua la Coldiretti Puglia - sconvolgono i normali cicli colturali ed impattano sul calendario di raccolta e sulle disponibilità dei prodotti che i consumatori mettono nel carrello della spesa, con la siccità che taglia rese e raccolti.
Enorme lo sforzo di vigili del fuoco, protezione civile e delle forze dell’ordine per arginare le fiamme che interessano aree a volte vaste di pregio naturalistico, paesaggistico e turistico, oltre che produttivo, con soccorsi e interventi che raggiungono anche le zone più impervie per spegnere altri focolai, dove le fiamme mandano in fumo interi campi di grano, alberi, colture, un situazione angosciante aggravata dalla mancata opera di prevenzione, sorveglianza e soprattutto di educazione ambientale sul valore inestimabile di un patrimonio determinate per la biodiversità e per la stabilità idrogeologica del territorio.

Gli incendi

PROVINCIA DI LECCE
TOTALE 1.931

LECCE 175

UGENTO 99

GALATONE 71

NARDÒ 57

ALLISTE 53

PROVINCIA BAT
TOTALE INCENDI 193

SPINAZZOLA 53

MINERVINO 45

ANDRIA 33

PROVINCIA TARANTO
TOTALE INCENDI  386

TARANTO 61

GINOSA 51

MANDURIA 43

CASTELLANETA 39

PROVINCIA FOGGIA
TOTALE INCENDI 410

SAN GIOVANNI ROTONDO 35

MANFREDONIA 26

PROVINCIA BARI
TOTALE INCENDI 451

GRAVINA 49

ALTAMURA 41

CASSANO DELLE MURGE 40

PROVINCIA BRINDISI
TOTALE INCENDI 236

BRINDISI 38

SAN PIETRO VERNOTICO 25

* Elaborazione Coldiretti Puglia su fonte dati Protezione Civile della Puglia

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook