Sabato, 03 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Foggia, salvata in ospedale una donna che aveva inalato una dentiera

Foggia, salvata in ospedale una donna che aveva inalato una dentiera

Ha inalato in modo accidentale un pezzo di dentiera e ha rischiato la vita. A salvarla sono stati i medici dell'istituto Casa sollievo della sofferenza di San Giovanni Rotondo (FG). È quanto accaduto a una donna di 72 anni accompagnata dai figli in ospedale perché presentava febbre, dispnea e affaticamento respiratorio con un peggioramento ideomotorio e un declino cognitivo. È stata una radiografia toracica a evidenziare la presenza di un corpo estraneo all'interno delle vie aeree distali e un addensamento con una polmonite circostante.

Si trattava di "due cuspidi dentali unite da un ponte sottostante nel polmone proprio vicino alla polmonite", spiega Cristiano Carbonelli, medico responsabile dell'unità di pneumologia interventistica dell'Irccs. I denti sono stati rimossi con una complessa procedura di pneumologia interventistica in anestesia totale che ha consentito agli pneumologi di effettuare una esplorazione con broncoscopio rigido, un tubo metallico cavo che si introduce dolcemente dalla bocca alla trachea e fino ai bronchi lobari. Dopo una prolungata manovra di disostruzione bronchiale è stato possibile asportare la protesi dentaria con una pinza inserita all'interno del broncoscopio. Dopo la terapia antibiotica necessaria ed il progressivo miglioramento delle condizioni cliniche, che hanno consentito la sospensione della ossigenoterapia, la donna è stata dimessa a domicilio a sei giorni dalla broncoscopia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook