Venerdì, 07 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Alabama, non trovano la vena del condannato: sospesa l'esecuzione di Alan Miller
PENA CAPITALE

Alabama, non trovano la vena del condannato: sospesa l'esecuzione di Alan Miller

Il 57enne era stato condannato nel 1999 per tre omicidi

La mano del boia si è fermata in Alabama per ritardi nella procedura di esecuzione della condanna a morte. Secondo il responsabile delle carceri dello stato dell’Alabama, John Hamm, la pena capitale per Alan Miller, condannato nel 1999 per tre omicidi, è stata bloccata dopo che il personale incaricato si è reso conto che il protocollo per l'iniezione letale non avrebbe potuto essere eseguito per la difficoltà di accedere alla vena del detenuto entro la mezzanotte, quando scadevano i termini per l’esecuzione della condanna. Alle 23.30 ora locale si è deciso quindi di sospendere tutto.

La decisione dell’ultimo minuto arriva solo tre ore dopo che una sentenza della Corte Suprema, con 5 voti a favore e 4 contrari, aveva dato il via libera per dare inizio all’esecuzione.
La pena capitale di Miller, 57 anni, era stata precedentemente bloccata da un’ordinanza di un giudice federale dopo che i suoi legali avevano obiettato che lo stato aveva perso la documentazione in cui si chiedeva che fosse messo a morte con ipossia da azoto, ossia provocando asfissia per totale mancanza di ossigeno, un metodo legale ma mai usato prima negli Stati Uniti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook