Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Bari, era accusato di calunnia: il colonnello Colacicco assolto perché il fatto non sussiste
IN TRIBUNALE

Bari, era accusato di calunnia: il colonnello Colacicco assolto perché il fatto non sussiste

Assolto perché il fatto non sussiste. Si è concluso così il rito abbreviato a carico del tenente colonnello dei carabinieri Angelo Colacicco, già comandante del Noe di Bari.
Le accuse dei Pm di Potenza si riferivano la prima a indagini della Procura della Repubblica di Lecce sugli ex magistrati di Trani Michele Nardi e Antonio Savasta, la seconda ad una presunta calunnia ai danni del pubblico ministero di Lecce, Roberta Licci.
Per tali ipotesi Colacicco fu arrestato (ai domiciliari) nel marzo nel 2021 e rimesso in libertà pochi giorni dopo, a seguito dell’annullamento dell’ordinanza di custodia cautelare.
La Procura di Potenza aveva chiesto la condanna a due anni e sei mesi di reclusione e la Pm, costituita nel giudizio parte civile, aveva chiesto per Colacicco la condanna al pagamento di una provvisionale di 10mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook