Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Acqua in Puglia, presentato il piano di AQP: tutela e recupero le priorità
PROGRAMMAZIONE

Acqua in Puglia, presentato il piano di AQP: tutela e recupero le priorità

Sono tre le priorità del piano strategico 2026 di Acquedotto pugliese e rese note oggi. Si tratta della tutela della risorsa idrica con l'obiettivo di recuperare 44 milioni di metri cubi di acqua, della implementazione di un sistema di economia circolare con la gestione in house di 130 mila tonnellate di fanghi e dell'accelerazione sulla transizione energetica arrivando a produrre nel 2026 oltre 90 GWH di energia da fonti rinnovabili autoprodotta. Per l'attuazione del piano sono previsti investimenti per 2.031 milioni di euro di cui la maggior parte (oltre l'85%) dedicata a migliorare la qualità del servizio ai clienti e alla mitigazione dell'impatto ambientale tramite la riduzione delle perdite e il raggiungimento di nuove frontiere tecnologiche nell'ambito del sistema di depurazione.

Il piano poggia su tre fattori abilitanti: potenziamento della macchina degli investimenti (arrivare a realizzare il 100% dei progetti in pipeline anche tramite la creazione di apposite Delivery Unit - per i progetti più critici), digitalizzazione della rete e dei processi completando la control room e installando ulteriori 400 mila contatori smart meter entro il 2026 e rafforzamente le competenze, tramite la formazione e il "reskilling" e l'avvio di un piano di assunzioni di circa 635 persone, di cui 227 nuovi addetti che entreranno già entro la fine di quest'anno.

All'economia circolare sono destinati circa il 10% degli investimenti totali e si prevede nell'arco del prossimo anno, tra gli interventi più significativi, il revamping dell'impianto di compostaggio di Aseco, società del gruppo Aqp specializzata nel trattamento e recupero dei rifiuti organici e l'avvio di nuovi impianti di trattamento fanghi a Foggia e Lecce. Infine, saranno dedicati 60 milioni di euro alla transizione energetica, con l'avvio, ad esempio, di nuovi impianti di autoproduzione da fonti rinnovabili per la realizzazione di 136 parchi fotovoltaici in grado di soddisfare quanta più parte possibile di richiesta energetica di Aqp.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook