Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Foggia, 21enne freddato a colpi di pistola. Si costituisce un 17enne: "Voleva che rubassi per lui"
ALLA PERIFERIA

Foggia, 21enne freddato a colpi di pistola. Si costituisce un 17enne: "Voleva che rubassi per lui"

«Voleva che io rubassi per lui altrimenti gli avrei dovuto dare 500 euro al mese». E’ quanto avrebbe riferito agli inquirenti il 17enne accusato di aver ucciso Nicola Di Rienzo, 21 anni, con precedenti penali per furto, assassinato ieri sera con cinque colpi di pistola in via Saragat alla periferia di Foggia. Il 17enne, incensurato, subito dopo il delitto si è presentato in questura a Foggia dicendo di aver ucciso Di Rienzo. In un primo momento si era pensato ad un movente passionale, poi nel corso dell’interrogatorio con il sostituto procuratore Gianna Maria Nanna il minorenne avrebbe raccontato che Di Rienzo pretendeva che rubasse per lui e che gli consegnasse i proventi dei furti. Altrimenti sarebbe stato costretto a consegnarli 500 euro al mese. Il 17enne ha, inoltre, raccontato che Di Rienzo lo avrebbe più volte minacciato; minacce estese anche alla sua famiglia.

Al termine del lungo interrogatorio, il 17enne è stato sottoposto a fermo. Il minorenne è stato condotto nell'istituto minorile Fornelli di Bari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook