Domenica, 29 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Frustate con un cavo elettrico al figlio di 8 anni: condannato 53enne a Reggio Emilia
IN CARCERE

Frustate con un cavo elettrico al figlio di 8 anni: condannato 53enne a Reggio Emilia

Il bambino fu invece trovato dai militari nella vasca del bagno, con gli evidenti segni delle frustate

Un uomo condannato per aver preso a frustate con un cavo elettrico il figlio, che aveva all’epoca otto anni, è stato arrestato dai carabinieri di Fabbrico (Reggio Emilia). I fatti risalgono a Pasqua del 2013 quando i carabinieri intervennero in un’abitazione di un operaio, dopo che le urla del bambino erano state udite dai vicini.

L’uomo tentò di depistare i carabinieri sostenendo che il baccano era dovuto a un litigio tra lui e la moglie e che il figlio era uscito per andare a giocare a pallone.

Il bambino fu invece trovato dai militari nella vasca del bagno, con gli evidenti segni delle frustate. In ospedale, dove gli vennero riscontrate ferite giudicabili guaribili in 30 giorni mentre nel cesto dove si trovava la biancheria da lavare, a seguito della perquisizione, i carabinieri trovarono e sequestrarono un cavo elettrico di circa un metro e 1,5 centimetri di diametro, usato dal padre contro il piccolo.

L’uomo, che ha 53 anni, è stato condannato a 3 anni reclusione per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, e oggi è stato eseguito nei suoi confronti l’ordine di carcerazione perchè la condanna è diventata definitiva. L’arresto è stato eseguito a Carpi (Modena) dove l’uomo si era frattanto trasferito.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook