Martedì, 31 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Detenuto rifiuta di entrare in cella, poliziotto aggredito nel carcere minorile di Catania
COLLUTTAZIONE

Detenuto rifiuta di entrare in cella, poliziotto aggredito nel carcere minorile di Catania

Poliziotto aggredito nel carcere minorile di Catania. Secondo quanto riferisce il segretario nazionale per la Sicilia del Sindacato autonomo polizia penitenziaria, Calogero Navarra, un giovane detenuto di origini marocchine si è rifiutato di rientrare nella propria cella. Dopo una paziente opera persuasiva, si è riuscito a farlo rientrare ma, appena entrato in cella, si è scagliato contro i poliziotti.

A farne principalmente le spese è stato un assistente capo coordinatore che, per bloccarlo, durante la colluttazione, ha urtato violentemente contro una branda, riportando una forte contusione al torace. L'uomo è stato trasportato presso l’ospedale cittadino dove gli è stata riscontrata una frattura intercostale e successivamente dimesso con prognosi di giorni 30 giorno. Il detenuto, con presunti problemi psichici, si era già reso protagonista di simili episodi anche in altre carceri. Donato Capece, segretario generale del Sappe, esprime «vicinanza e solidarietà ai poliziotti di Catania» ed evidenzia come sia «importante e urgente prevedere un nuovo modello custodiale».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook