Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Europee, sono sette gli impresentabili: tanti siciliani e calabresi

Filomena Greco

Sono sette le candidature alle elezioni europee dell’8 e 9 giugno che, sulla base delle verifiche fatte, sono risultate in violazione del Codice di autoregolamentazione. Lo ha reso noto la presidente della Commissione parlamentare antimafia Chiara Colosimo nel corso della seduta che ha preceduto l’audizione del procuratore di Genova Nicola Piacente.

I sette cosiddetti «impresentabili» sono Angelo Antonio D’Agostino (Forza Italia-Noi moderati), Marco Falcone (Forza Italia-Noi moderati), Alberico Gambino (Fratelli d’Italia), Filomena Greco (Stati Uniti d’Europa), Luigi Grillo (Forza Italia-Noi moderati), Antonio Mazzeo (Partito democratico) e Giuseppe Milazzo (Fratelli d’Italia). Gli elenchi dei candidati sono stati trasmessi il 7 maggio scorso alla Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo: la rilevazione ha interessato 817 nominativi.

In tutto, sono stati 20 i candidati con «problemi» segnalati alla Commissione antimafia dalla Direzione nazionale antimafia, ma la Commissione ha valutato che solo sette candidati si trovano in situazione di "conflitto" con il codice di autoregolamentazione

Caricamento commenti

Commenta la notizia