Lunedì, 21 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Il Taormina Film Fest guarda alla commedia

Il Taormina Film Fest
guarda alla commedia

taormina film fest, Sicilia, Cultura

La 58/ma edizione del Festival di Taormina Film Fest (22-28 giugno), la prima diretta da Mario Sesti, vira verso la commedia con un pizzico di horror.

Presentata stamani a Roma ha spiegato il neo direttore editoriale:''c'e' bisogno che si ritorni al cinema come spettacolo primordiale: fatto di risate e di paura''. E ancora,''non esiste un festival serio sulla commedia unico genere che compatta grandi numeri e anche sufficientemente colto per parlare di cose serie''.

 

______________________________

Si inaugura il 22 giugno al Palacultura di Messina il 58° TaorminaFilmFest con l’incontro “I Castellitto: una famiglia d’autore” a cui partecipano Sergio Castellitto, Margaret Mazzantini e Pietro Castellitto. Un’edizione completamente rinnovata, quella di quest’anno, che vede Mario Sesti alla Direzione Editoriale e Tiziana Rocca, General Manager. Una nuova idea di Festival che propone differenti filoni: commedia, famiglia, horror e formazione sotto il comune denominatore del grande cinema. Il Teatro Antico di Taormina farà da scenario alle anteprime e alle proiezioni speciali, alle serate di solidarietà e agli incontri.

A Paola Cortellesi il compito di inaugurare il 23 giugno la kermesse, a Sophia Loren madrina del Festival e a Carlo Verdone il compito di chiudere il 28 giugno la 58esima edizione. Sette giorni densi di appuntamenti, proiezionei e “pre-visioni- lavori in corso” una particolare sezione dove si racconteranno in anteprima i film italiani della prossima stagione presentati dagli autori: Fausto Brizzi, Michele Placido, Marco Risi, Massimiliano Bruno, Pupi Avati.

Un occhio particolare anche alla Sicilia che da 58 anni ospita uno dei più prestigiosi festival del mondo, con proiezioni di pellicole di filmmaker siciliani e una sezione dedicata ai film che hanno come protagonista Taormina tra cui un inedito “L’altro piatto della bilancia” alla presenza di Catherine Spaak. Le TaoClass e i Campus per approfondire il cinema insieme ai suoi protagonisti aperti a studenti, appassionati e giornalisti, imbastiranno il palinsesto di un Festival che punta sulla formazione quanto sull’intrattenimento e la ricerca; invece il Focus Russia proporrà una selezione di alcuni importanti titoli che si sono messi in luce nei festival internazionali degli ultimi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook