Lunedì, 28 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Come passi Halloween? Leggendo! Viaggio tra i nuovi "must" di grandi e piccini
IN CERCA DI BRIVIDI

Come passi Halloween? Leggendo! Viaggio tra i nuovi "must" di grandi e piccini

di

Anno dopo anno, Halloween si è imposto anche in Italia. Festività pagana per eccellenza, segna il momento in cui il confine con il regno dei morti si fa labile, spalancando le porte ad incubi, presenze e (s)graditi ritorni dall’aldilà. Stanotte potrebbe davvero essere una nottata infinita, per cui potreste scegliere di trascorrerla nel migliore dei modi : fra le pagine di un libro. Vi proponiamo dunque diversi itinerari di lettura per tutte le età (e sebbene la realtà sia davvero spaventosa, decliniamo ogni responsabilità sugli incubi in arrivo).

Iniziamo questo viaggio con una nuova eroina, alle prese con la prima avventura. Si tratta di Amelia Fang e il Ballo di Mezzanotte (Piemme, collana Battello a Vapore, pp. 224 euro 14) di Laura Allen Anderson. Ambientato a Notturnia, dove le tenebre regnano sovrane, dovrà vedersela con un oscuro principe per salvare Spooky, la sua fedele zucca domestica.

Se invece avete bisogno di un po’ di coraggio, tuffatevi fra le pagine de La Bandacadabra di Neil Patrick Harris (Il Castoro, pp. 253 euro 15.50), seguendo le avventure del giovane Carter che si unirà ad una banda di ragazzi per salvare la città dalle grinfie del perfido B.B. Bosso, affamato di potere.

Alziamo il target e spostiamoci verso il riuscito mondo ideato da Manlio Castagna e il suo Petrademone. Il libro delle porte vol.1 (Mondadori). La giovane Frida, rimasta orfana e gravata da un senso di colpa opprimente, comincerà una nuova vita nella tenuta degli zii, ma sin dalla prima notte avvertirà presenze oscure mentre una strana nebbia avvolge i prati attorno, potendo far conto solo sulla scatola dei ricordi, eco dei momenti felici da non dimenticare mai.

Tutti sanno che il mondo del giallo domina il mercato editoriale. Per cui non è assolutamente un caso che la collana editoriale de Il Battello a Vapore (che pubblica Geronimo Stilton e Ulysses Moore di Pierdomenico Baccalario, fenomeni da milioni di copie) abbia sfornato la serie “giallo e nero”, traghettando i giovani lettori adolescenti nel mondo del mistery, creando i lettori del domani. Si tratta di quattro titoli diversi fra cui segnaliamo la storia di un archeologo morto in una stanza pervasa dal profumo di menta e di una misteriosa tomba egizia (L’ombra dello sciacallo di Didier Convard, euro 9,90); una commessa che si trova improvvisamente al centro di un’indagine su un crimine in un grande magazzino (Cercasi commessa al reparto omicidi di Katherine Woodfine, euro 9,90) e un gioco di finzioni in cui ciascuno nasconde un segreto, spingendo il giovane Hercules Felwright indagare sulla fine del padre. E su una tomba assai sospetta (La strana scomparsa del signor Goody, di Natalie Babbit, euro 9,90).

Ed ancora, a ritroso nella storia, Sonya Hartnett – già vincitrice del prestigioso Astrid Lindgren Memorial Award – firma I figli del re (Rizzoli), che ci riporta al tempo della seconda guerra mondiale con Londra sotto l’assedio delle bombe. Una famiglia di estrazione nobile si trasferisce nella tenuta di campagna, decidendo di accogliere anche May, una ragazzina sfollata. Sarà proprio lei a spingersi fra le rovine di Snow Castle, un luogo sepolto dalla vegetazione che rivela lentamente i propri misteri, legati a doppio filo ad una sanguinaria leggenda senza tempo.

Muoviamoci adesso, fra realtà e finzione, a caccia di leggende e case infestate. In ogni città ne esiste almeno una. Sono quei luoghi in cui da piccoli si metteva alla prova il proprio coraggio, sfidandosi fra amici a spingersi sempre più vicino alla porta d’entrata, fra cigolii, versi di animali notturni e leggende metropolitane che si rincorrono. Storie di fantasmi italiani (le case morte), pubblicato da 80144 edizioni (curato da Paolo Baron, pp. 240, euro 14), racconta dieci di quei luoghi – con tanto di indirizzo e una storia che attende soltanto di essere ascoltata.

Restiamo in tema con l’Atlante dei luoghi insoliti e curiosi (Rizzoli), ovvero una ricognizione appassionata dell’insolito e del bizzarro, andando alla scoperta di città perdute, regioni abbandonate, destinazioni remote, edifici visionari e isole sommerse, accompagnati da fotografie e mappe appositamente realizzate, un fil-rouge sospeso fra sogno e realtà.

Chiudiamo, infine, questa carrellata con due libri rivolti a chi è in cerca di classici da brividi. Neri Pozza pubblica un gioiellino, l’edizione integrale e non censurata di Frankenstein del 1818 – pubblicata in sole 500 copie l’1 gennaio 1818 – una favola fantascientifica che darà il via nel Novecento a un genere letterario di grande rispetto e che tutt’oggi ci spinge a riscoprire il lato tenebroso sepolto in tutti noi. Infine, nel corso di questi anni la casa editrice Adelphi sta riscoprendo la potenza letteraria di Shirley Jackson. Un viaggio che passa attraverso La Lotteria e Hill House (da cui è tratta la serie Netflix che sta riscuotendo grande successo) e giunge sino a Paranoia, composto da quattro racconti inediti e una serie di saggi sulla scrittura in cui l’autrice americana – considerata un vero e proprio punto di riferimento da Stephen King – lascia affiorare il proprio mondo, fatto di caffettiere e tostapani che litigano, voci che parlano e appunti presi in preda al sonnambulismo nel corso della notte, quando la ragione cede il passo a qualcos’altro che attende là fuori, nascosto fra le ombre, in attesa di essere ascoltato.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook