Mercoledì, 23 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
L'ULTIMO SAGGIO

"Ci salveremo? Forse": il messaggio di speranza rivolto ai giovani di Ferruccio de Bortoli

di

“Ci salveremo”. Più che il titolo di un libro, sembra un giuramento quasi mistico, di fede e di coraggio. La reazione emotiva e sentimentale, allo stesso tempo, di un uomo che è invece sempre stato il simbolo di una rigorosa razionalità, usata per analizzare i fenomeni politici ed economici della società contemporanea.

L'ultimo lavoro di Ferruccio de Bortoli (già direttore del Corriere della Sera), edito da Garzanti, è lo specchio della lunga traversata nel deserto che sta affrontando il nostro Paese, dopo il mezzo secolo di vita della Prima Repubblica. Ingloriosamente affondata sotto lo tsunami scatenato dal terremoto di “Mani pulite”. Paghiamo il prezzo di una transizione di fase lunghissima: non siamo più ciò che eravamo e non siamo ancora quello che vorremmo essere.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook