Venerdì, 29 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura "Fakecrazia", il libro di Mantineo sulle sfide del giornalismo in tempi di coronavirus
E-BOOK

"Fakecrazia", il libro di Mantineo sulle sfide del giornalismo in tempi di coronavirus

In concomitanza con la giornata mondiale dedicata alla libertà di stampa è uscito l’instant-book "Fakecrazia – L’informazione e le sfide del coronavirus" del giornalista Aldo Mantineo, edito in formato ebook da Media&Books. Il libro sarà gratuitamente disponibile fino al 15 giugno, per il download (da lunedì 4 maggio) da GooglePlay oppure è scaricabile (lecitamente) da Telegram (t.me/media_books) o si può richiedere all’editore: mediabooks.it@gmail.com.

Il libro, introdotto dalla prefazione di Giancarlo Tartaglia, segretario generale della Fondazione per il Giornalismo “Paolo Murialdi” (ex direttore della Fnsi), vuole offrire un contributo di analisi e di riflessione a proposito dello straordinario potere che fake news e disinformazione esercitano in vario modo, specialmente in questi mesi di coronavirus.
Il contagio della disinformazione, spesso per fini di manipolazione, è un rischio molto forte, soprattutto considerando la necessità per i cittadini di avere un’informazione corretta, tempestiva e affidabile, al tempo del coronavirus.

È profondamente cambiato, del resto, lo scenario dove gli operatori dell’informazione si devono muovere: viviamo in un mondo circolare dove c’è qualcuno che produce la notizia, qualcun altro che la riceve e un altro ancora che la diffonde sui propri canali personali. In questo meccanismo i giornalisti sono un ingranaggio, parte di una catena che deve svolgere il proprio ruolo sempre con grande responsabilità. Occorre, però difendersi dal rischio sempre più in agguato di informazioni senza controllo e offrire ai lettori, ai telespettatori, ai naviganti della rete strumenti in grado di offrire una protezione dall’altra pandemia, quella della disinformazione globale.

I giornalisti sono quindi chiamati a fare la loro parte e oggi più che mai la reputazione è il miglior elemento distintivo per l’informazione di qualità. Fakecrazia è un instant-book che si legge tutto d’un fiato e non è rivolto solo agli addetti ai lavori: i lettori e i frequentatori di social e di web troveranno molti elementi per saperne di più e valutare la qualità della notizia e imparare a evitare le insidie delle notizie false.

La libertà d’informazione – dice in sostanza il libro di Mantineo – è l’elemento principe di qualsiasi democrazia, occorre però che non si confonda la libertà di informare con la libertà di disinformare, magari con finalità oscure.

Nel libro sono presenti anche tre interviste sul tema: Antonio Nicita (commissario Agcom), Paolo Borrometi (cronista antimafia, vicedirettore dell’Agenzia Giornalistica Italia) e Nicola Bruno (giornalista e fact checker).

Aldo Mantineo, giornalista professionista, scrittore e autore di, saggi e racconti, nonché esperto di comunicazione, ha già pubblicato con Media&Books DireFareComunic@re, un non-manuale su come gestire l’ufficio stampa al tempo dei social.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook