Sabato, 18 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Catania, ecco "Volver": un ritorno al tango tra musica, danza e narrazione
LO SPETTACOLO

Catania, ecco "Volver": un ritorno al tango tra musica, danza e narrazione

Alla Playa l’Ensemble Mariposa, Corbata & Cionci e Angelo & Donatella Grasso
Sicilia, Cultura
Lucila Cionci e Joe Corbata

E’ una delle più illustri “vittime” della pandemia; nel mondo delle arti e dello spettacolo, così duramente colpito da oltre un anno e mezzo, è ancora confinato in una “zona grigia”: è il tango argentino, il tango per antonomasia. Le milonghe sono silenziose da marzo dello scorso anno, i festival fermi, un intero popolo – i tangueri di ogni latitudine, immensa comunità sovranazionale e trasversale – in fremente attesa. E stasera le note del tango torneranno a risuonare, i passi a frusciare sul palcoscenico, quell’emozione ineffabile – sempre uguale, sempre diversa – tornerà ad accendersi in uno dei luoghi che al tango è ormai da anni consacrato: Catania, patria d’un Festival internazionale premiato con l’Oscar a Buenos Aires e sede d’un comunità enorme e vivacissima.

Alle 21, al Lido Le Palme, alla Playa di Catania, andrà in scena “Volver - Sensaciones de Tango”, una produzione MeO Spettacoli nell’ambito della rassegna “C’è musica al tramonto” diretta da Paolo Li Rosi: tango suonato, ballato, raccontato attraverso la musica del benemerito, e ormai famosissimo nel mondo del tango e non solo, Ensemble Mariposa; attraverso la mestrìa di Joe Corbata e Lucila Cionci, tra i ballerini argentini più noti e amati nel mondo, e di Angelo e Donatella Grasso, animatori e docenti dell’Academia Proyecto Tango Catania; attraverso gli attori Marta Limoli, Elena Ragaglia ed Agostino Zumbo che interpreteranno i testi tratti dal libro “Lezioni di tango raccontate da una principiante” (Città del Sole edizioni), di Anna Mallamo, giornalista della Gazzetta e appassionata tanguera, nota nell’ambiente col nome di battaglia, e di milonga, “manginobrioches”.

Andranno in scena le emozioni e i turbamenti, gli interrogativi e le insicurezze, le domande e le scoperte dei ballerini: i testi, le musiche, la danza s’intrecceranno in uno spettacolo unico, di grande suggestione. E tutto nel segno di quel “ritorno” celebrato dal titolo, che è anche il titolo di un celebre tango: un ritorno a quel territorio misterioso e affascinante, a quel viaggio dentro se stessi eppure dentro una cultura antica e ricchissima e condivisa, a quel mondo irrinunciabile che è il tango.

Nel loro messaggio ai fan e ai tangueri lo hanno ripetuto Joe Corbata e Lucila Cionci, artisti di casa a Catania, molto amati dal pubblico: «Torniamo a volare, torniamo a ballare. Augurando con tutto il cuore che tutte e tutti torniamo sulla strada». Un augurio che viene da tutti e tocca il cuore di tutti: che sia davvero un ritorno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook