Venerdì, 27 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Bagagli a mano, il Tar respinge la richiesta Ryanair contro l'Antitrust
TRASPORTI

Bagagli a mano, il Tar respinge la richiesta Ryanair contro l'Antitrust

bagagli a mano ryanair, Sicilia, Economia
Ryanair: sindacato Belgio, compagnia sta giocando col fuoco

Nessuna sospensione immediata e urgente del provvedimento con il quale il 31 ottobre scorso l'Antitrust, in seguito all’avvio di uno specifico procedimento istruttorio, ha disposto la sospensione della nuova policy per i bagagli a mano fatta dalla compagnia aerea low-cost Ryanair e volta a richiedere un supplemento di prezzo rispetto alla tariffa standard per il trasporto dei bagagli a mano grandi.

L’ha deciso il Tar del Lazio con un decreto monocratico con il quale, il Consigliere delegato della prima sezione, Roberta Cicchese, ha respinto la richiesta di Ryanair, fissando al 21 novembre prossimo la trattazione in sede collegiale della questione. In più, il Tar ha anche respinto la richiesta - fatta con motivi aggiunti al ricorso - con la quale si sollecitava la sospensione dell’ulteriore provvedimento del 7 novembre scorso di contestazione dell’inottemperanza alla precedente delibera.

Il Tar ha considerato che Ryanair «che pure prospetta diverse tipologie di danno ad essa derivanti dall’esecuzione degli atti gravati - si legge nel decreto monocratico - non supporta con univoci elementi probatori le varie conseguenze pregiudizievoli connesse alla mancata immediata sospensione», nonché «che molte delle circostanze prospettate (con particolare riguardo alla tempistica della modifica del sito, ai ritardi connessi all’imbarco e ai disagi operativi connessi all’esecuzione del provvedimento), si sarebbero in ogni caso verificate nel caso in cui l’Autorità avesse accettato gli impegni proposti dalla ricorrente in corso di procedimento (con particolare riferimento  alla proposta di non applicare la maggiorazione di prezzo di 25 euro)».

In conclusione, per il tribunale «gli ulteriori pregiudizi paventati presentano natura squisitamente
patrimoniale e non acquistano carattere di irreversibilità fino alla trattazione collegiale della domanda cautelare», già fissata per il prossimo 21 novembre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook