Giovedì, 29 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Scuola, in arrivo quattro bandi per assumere 62 mila docenti
LAVORO

Scuola, in arrivo quattro bandi per assumere 62 mila docenti

In arrivo i concorsi ordinari e straordinari per la scuola. In tutto quasi 62 mila posti utili per le assunzioni fra primaria e infanzia e scuola secondaria di I e II grado. L’uscita dei bandi è attesa per domani in Gazzetta Ufficiale. La scadenza ultima di legge per la loro pubblicazione è il 30 aprile. Si tratta della fine di un lungo percorso.

I concorsi sono attesi da diversi anni, fermi al palo. Le procedure previste dai bandi attesi per domani sono state delineate e votate in Parlamento attraverso il decreto scuola firmato dall’allora ministro Lorenzo Fioramonti e approvato il 19 dicembre scorso. Sono il frutto di una lunga mediazione, come testimoniano i lavori parlamentari, fra le componenti della maggioranza allora composta da Lega e M5s.

Oggi nella maggioranza ci sono posizioni diverse sui concorsi: «c'è qualche dubbio e qualche perplessità» da parte di alcune componenti, come ha ricordato ieri il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Il premier però ha sottolineato l’importanza di «portare questo impegno a termine nell’interesse di questa platea così importante per rafforzare l’offerta didattica».

Il ministero ha per questo più volte ribadito la propria posizione sulle proposte alternative, anche dopo le ultime informative con i sindacati: «La soluzione prospettata in merito a un concorso per soli titoli non è prevista dalla vigente normativa e farebbe quindi slittare l’assunzione dei docenti e i bandi - ha ribadito Viale Trastevere -sono redatti conformemente alle disposizioni di legge» in vigore. Ovvero il decreto scuola di dicembre.

I bandi sono in tutto quattro. Il concorso per il personale docente della scuola dell’infanzia e primaria, che prevede 12.863 posti. Il concorso ordinario per il personale docente della secondaria di I e II grado, che prevede 25.000 posti ed è la chance offerta ai più giovani, dopo una lunga attesa, per tentare l’ingresso nella scuola.

La procedura straordinaria per l’immissione in ruolo di personale docente della scuola secondaria di I e II grado che prevede, infine, 24.000 posti: si tratta del concorso riservato ai precari. C'è poi un quarto bando per l’accesso ai percorsi di abilitazione all’insegnamento nella Secondaria di I e II grado a cui guardano con interesse i docenti delle paritarie che vogliono conseguire l’abilitazione. Anche loro attendono da tempo una risposta.

Dopo che le procedure saranno bandite, ci si potrà iscrivere e i candidati potranno studiare, avendo chiaro il programma. Il primo concorso a partire, secondo le previsioni del ministero, sarà il concorso straordinario da 24mila posti per la secondaria, basato sulla procedura semplificata prevista dal decreto scuola: una prova a risposta multipla al computer che potrebbe essere svolta questa estate, fra luglio e agosto.

Al ministero stanno pianificando lo svolgimento per garantire le condizioni di sicurezza: sono oltre 33 mila le postazioni disponibili, 8 mila le scuole su cui i candidati saranno spalmati, al massimo 10 per scuola. Le prove si svolgeranno su più giorni, divise per classi di concorso. Una procedura del tutto simile a quella che sarà adottata dal ministero dell’Università per l’ingresso nelle specializzazioni mediche già a luglio.

Così come avverrà per gli altri concorsi che la Pa si prepara a bandire. Gli istituti scolastici saranno sanificati prima dell’ingresso dei candidati anche grazie alle risorse del Cura Italia. La macchina è in moto per garantire lo svolgimento in piena sicurezza e le prime assunzioni già a settembre.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook