Mercoledì, 01 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Dal bonus facciate al bonus sanificazione, ecco le agevolazioni in pista e quelle non attuate
INCENTIVI

Dal bonus facciate al bonus sanificazione, ecco le agevolazioni in pista e quelle non attuate

Dalle terme alle tv, dagli affitti all’acqua potabile. Sono alcuni dei bonus messi in campo dal governo per sostenere famiglie e imprese nel periodo di crisi innescato dalla pandemia. Ma molti sono ancora in attesa dei decreti attuativi per avere il definitivo via libera.

- BONUS ROTTAMAZIONE TV

A partire dal 23 agosto è operativa l’agevolazione per chi rottama un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018, data di entrata in vigore dello standard di codifica Hevc Main 10 adottato dalla nuova tecnologia. Il nuovo Bonus è finalizzato a favorire la sostituzione degli apparecchi televisivi obsoleti attraverso un corretto smaltimento dei rifiuti elettronici, in un’ottica di tutela della salute ambientale. Si applica solo per la sostituzione delle TV e non per i decoder. L’incentivo per la rottamazione è rivolto a tutti i cittadini residenti in Italia senza limiti di Isee, a differenza del Bonus TV - decoder varato dal precedente Decreto interministeriale del 18 ottobre 2019 e destinato esclusivamente ai cittadini il cui nucleo familiare abbia un Isee fino e non oltre i 20.000 euro.

- BONUS TERME

Il Bonus terme è un’agevolazione di cui il cittadino potrà beneficiare prenotando i servizi termali di proprio interesse presso uno stabilimento prescelto. Il bonus coprirà fino al 100% del servizio acquistato, fino a un valore massimo di 200 euro. L’eventuale parte eccedente del costo del servizio sarà a carico del cittadino. Lo stanziamento complessivo previsto per l’intervento è di 53 milioni di euro.

- ECOBONUS AUTOMOTIVE

Dal 2 agosto è possibile prenotare sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it gli incentivi per l’acquisto di nuovi veicoli a basse emissioni fino a 135 g/km di CO2, con e senza rottamazione, mentre dal 5 agosto possono essere richieste le agevolazioni per i veicoli commerciali e speciali. E’ stato rifinanziato con 350 milioni di euro il fondo automotive per l’acquisto di veicoli a basse emissioni di CO2. Rispetto al passato la novità principale riguarda lo stanziamento di 40 milioni euro dedicato alle auto usate, benzina o diesel, di classe Euro non inferiore a 6 ed emissioni fino a 160 g/km di CO2.

- BONUS FACCIATE

Prevista una detrazione d’imposta, da ripartire in 10 quote annuali costanti, pari al 90% delle spese sostenute nel 2020 e nel 2021 per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in determinate zone, compresi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna. Sono ammessi al beneficio esclusivamente gli interventi sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi.

- BONUS MOBILI-ELETTRODOMESTICI

Fino al 31 dicembre 2021 sarà possibile usufruire di una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A o superiore per i forni e lavasciuga), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. L’agevolazione spetta anche per gli acquisti effettuati nel 2021, ma potrà essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1 gennaio 2020. La detrazione va ripartita tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro. Per il 2021 il tetto di spesa su cui calcolare la detrazione è elevato a 16.000 euro.

- BONUS BABY SITTING

Si tratta di una misura pensata per tutelare i genitori lavoratori, i cui figli, per ragioni legate alla pandemia di Covid-19, non hanno potuto recarsi fisicamente a scuola, dovendo invece avvalersi della modalità didattica a distanza.

- BONUS ANIMALI DOMESTICI

L'incentivo, sotto forma di detrazione fiscale, viene erogato per le spese veterinarie affrontate per curare i propri animali di compagnia. La soglia è fissata a 550 euro con la franchigia di 129,11 euro. E’ opportuno che le spese sostenute siano pagate mediante bancomat, carta di credito e bonifico.

- I BONUS SENZA DECRETO ATTUATIVO

Tra quelli ai quali mancano i decreti attuativi si trovano il bonus rubinetti (con uno stanziamento previsto di 20 milioni per il 2021 per coprire le spese per la sostituzione di apparecchi a scarico ridotto, rubinetti, doccioni e miscelatori capaci di limitare il flusso di acqua), il bonus occhiali e lenti a contatto (previsto uno sconto per l’acquisto di occhiali da vista e lenti a contatto pari a 50 euro in favore delle famiglie con reddito Isee annuo non superiore a 10.000 euro. Per il provvedimento sono stati stanziati 5 milioni di euro l’anno per 3 anni). Tra le agevolazioni prive di regole per l’applicazione c'è anche il bonus auto elettrica (bonus per chi ha un Isee inferiore a 30mila euro e che prevede il 40% di sconto sull'acquisto di una vettura elettrica con potenza fino a 150 kw, entro il 31 dicembre 2021, se il prezzo senza Iva è inferiore a 30mila euro). Mancano le regole per richiedere anche i bonus per i genitori con figli disabili e il kit digitalizzazione per gli studenti con Isee inferiore a 20mila euro e non titolari di connessione o telefonia mobile.

- BONUS ACQUA POTABILE

Per razionalizzare l’uso dell’acqua e ridurre il consumo di contenitori di plastica è previsto un credito d’imposta del 50% delle spese sostenute tra l’1 gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022 per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e/o addizione di anidride carbonica alimentare finalizzati al miglioramento qualitativo delle acque per il consumo umano erogate da acquedotti. L’importo massimo delle spese su cui calcolare il bonus è di mille euro per ciascun immobile per le persone fisiche e di 5mila euro per ogni immobile adibito ad attività commerciale o istituzionale per chi esercita attività d’impresa, arti e professioni e per gli enti non commerciali.

- BONUS AFFITTI

Il bonus è destinato ai locatori che hanno accordato una riduzione del canone di affitto all’inquilino nel periodo compreso tra il 25 dicembre 2020 e il 31 dicembre 2021. Per poter accedere all’agevolazione i proprietari dovranno essere in possesso di un contratto di affitto stipulato almeno dal 29 ottobre 2020 e ubicazione dell’immobile in un Comune ad alta tensione abitativa. La cifra che ogni proprietario può incassare è pari al 50% dell’importo complessivo della cifra sottratta con la rinegoziazione del canone. In ogni caso, il rimborso non potrà superare il tetto dei 1.200 euro e ogni proprietario può presentare una sola domanda. C'è tempo fino al 6 settembre per presentare la domanda. Nella legge di bilancio 2021 sono stati stanziati 15 milioni, in un fondo per l’erogazione di contributi per le spese di affitto degli studenti fuori sede, iscritti alle università statali. Tali contributi saranno gestiti dalle università, che li erogheranno agli studenti con un Isee minore o uguale a 20.000 euro, con la residenza in un luogo diverso rispetto a dove è ubicato l’immobile oggetto di affitto e che non hanno usufruito di altri contributi pubblici per l’alloggio.

- BONUS CULTURA

Ultimi giorni per poter richiedere il bonus cultura, il voucher del valore di 500 euro che lo Stato eroga, quest’anno, ai ragazzi che hanno compiuto 18 anni nel 2021 per l’acquisto di libri, dischi, cinema, spettacoli, musei, eventi culturali, abbonamenti a quotidiani anche in formato digitale, corsi online e altre attività legate all’ambito culturale. I nati nel 2002 (italiani o stranieri residenti in Italia) hanno tempo fino al 31 agosto per richiederlo. Il voucher potrà essere speso entro il 28 febbraio 2022.

- BONUS SANIFICAZIONE

Il bonus sanificazione per le spese sostenute nei mesi di giugno, luglio e agosto 2021 può essere richiesto all’Agenzia delle Entrate dal prossimo 4 ottobre al 4 novembre 2021. Si tratta di un’agevolazione fiscale per quei contribuenti che, durante l’emergenza Covid, hanno adottato misure di adeguamento degli ambienti di lavoro, di sanificazione e hanno acquistato dei dispositivi di protezione. Il credito d’imposta, per ciascun beneficiario, è pari al 30% delle spese complessive risultanti dall’ultima Comunicazione validamente presentata, in assenza di successiva rinuncia. In ogni caso, il credito d’imposta richiesto non può eccedere il limite di 60.000 euro.

- BONUS VACANZE

Questa agevolazione può essere usata fino al 31 dicembre 2021, ma le domande si sono chiuse il 31 dicembre 2020. Non ci sono vincoli per l’utilizzo e adesso vale anche per pagare pacchetti e tour operator. L’importo è in base al numero dei componenti del nucleo familiare: 500 euro per le famiglie composte da tre o più persone, 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone, 150 euro per i single.

- BONUS BEBE'

L'agevolazione può essere chiesto anche nel 2021. L’Inps ha rilasciato la procedura online per la compilazione e l’invio delle domande. L’assegno è corrisposto mensilmente, per un massimo di 12 mensilità, fino al compimento del primo anno di età o del primo anno di ingresso nel nucleo familiare a seguito di adozione o affidamento preadottivo. Il bonus è erogato direttamente dall’Inps.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
I più condivisi
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook