Sabato, 10 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Gas naturale liquefatto, la strategia dell'Ue per affrancarsi dalla Russia
GUERRA UCRAINA

Gas naturale liquefatto, la strategia dell'Ue per affrancarsi dalla Russia

I Paesi europei cercano di ridurre la propria dipendenza dal gas naturale di origine russa e di aumentare l’approvvigionamento di gas naturale liquefatto (Lng) dagli Stati Uniti».

Standard & Poor's ha alzato le stime sul prezzo di petrolio e gas per il 2022 e il 2023, a causa del «persistere di problemi di natura geopolitica e delle forniture». Un’azione che sconta oggi soprattutto gli effetti della guerra in Ucraina e delle sanzioni a Mosca, che rischiano di bloccare le forniture di gas e petrolio all’Ue.
Nel dettaglio, S&P «prevede che il prezzo del gas naturale si manterrà elevato nei prossimi due anni, mentre i Paesi europei cercano di ridurre la propria dipendenza dal gas naturale di origine russa e di aumentare l’approvvigionamento di gas naturale liquefatto (GNL) dagli Stati Uniti». Inoltre, «la riapertura dell’economia globale e la transizione energetica verso fonti di energia alternative continueranno a sostenere prezzi del gas più alti».

Draghi: grazie a Giappone per gnl inviato in Ue

«I nostri Paesi sono alleati anche nella gestione delle emergenze legate alla guerra, prima fra tutte quella energetica. Ringrazio il Giappone per aver accettato con straordinaria prontezza che carichi di gas naturale liquefatto già pre-contrattualizzati con Paesi terzi siano reindirizzati verso l’Europa». Lo afferma il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, nella conferenza stampa congiunta a palazzo Chigi con il premier giapponese Kishida.

Gas: Berlino, due terminal galleggianti pronti entro il 2022

L’obiettivo del governo tedesco è che due terminal galleggianti per GNL (gas naturale liquefatto) siano pronti «quest’anno, alla fine dell’anno», grazie a lavori fatti «alla velocità della luce». Lo ha detto il ministro tedesco di Economia e Clima, Robert Habeck, come riporta Handelsblatt. Berlino sta puntando molto sul GNL per raggiungere più velocemente l’indipendenza dal gas russo. Le due speciali imbarcazioni permetteranno di immettere gas nella rete europea attraverso i porti tedeschi di Brunsbüttel e Wilhelmshaven, entrambi sul Mare del Nord. La Germania ha scelto di affidarsi nei prossimi anni a un totale di quattro terminal galleggianti per GNL, in attesa di completare nel frattempo la costruzione di diversi terminal su terra.

Che cos'è il gas naturale liquefatto (GNL)

Il GNL (Gas Naturale Liquefatto) è una miscela di idrocarburi costituita prevalentemente da metano (90-99%). Altri componenti secondari sono l’etano, il propano e il butano.

Come si ottiene il GNL

Il GNL si ottiene sottoponendo il gas naturale, estratto da giacimenti sotto la superficie terrestre, a un processo di liquefazione a una temperatura di circa - 162 °C che consente la riduzione del volume del gas di circa 600 volte.

Come appare il GNL

Il GNL appare essenzialmente come un fluido incolore e inodore con una densità pari a circa la metà di quella dell’acqua.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook