Martedì, 31 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Manovra: soppressa la norma sul Pos, prorogato il superbonus 110%. TUTTE LE NOVITA'
MANOVRA

Manovra: soppressa la norma sul Pos, prorogato il superbonus 110%. TUTTE LE NOVITA'

Arriva la proroga dello smart working solo per i fragili, spunta una nuova stretta al reddito, il bonus psicologo aumenta e diventa permanente. Ma arrivano anche i voucher per i night-club e si autorizza la caccia ai cinghiali in città. Sono tante le novità che prendono forma in manovra al termine dei lavori della commissione Bilancio e che vanno ad arricchire un cantiere da oltre 35 miliardi dall’energia alle pensioni, dalla flat tax al cuneo, che passa ora al vaglio dell’Aula di Montecitorio.

SMART WORKING. Per i lavoratori fragili il lavoro agile, sia nel pubblico che nel privato, è prorogato fino al 31 marzo. Non c'è traccia di genitori di under 14.

BONUS PSICOLOGO. Diventa permanente e sale da 600 a 1.500 euro, con tetto Isee a 50.000 euro.

PRECARI SANITA'. Prorogati fino al 31 dicembre 2024 i termini per la stabilizzazione del personale sanitario assunto durante il covid.

P.A. E PENSIONATI. Resta il divieto per la Pubblica amministrazione di conferire incarichi remunerati di qualunque tipo ai pensionati.

MANAGER BANCHE SALVATE. Arriva il tetto di 240mila euro annui per gli stipendi per i manager delle banche salvate con l'intervento dello Stato.

PROROGA DEHORS. Tavolini all’aperto e dehors liberi per altri sei mesi, fino al 30 giugno 2023.

REDDITO ALIMENTARE. Parte la sperimentazione del 'reddito alimentarè per chi è in povertà assoluta. Con un fondo da 1,5 milioni nel 2023 e 2 milioni nel 2024 saranno distribuiti pacchi realizzati con i prodotti invenduti.

BONUS MOBILI. E’ prorogata la detrazione del 50% per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici green in caso di interventi di ristrutturazione. Il tetto viene portato a 8.000 euro (dai 5mila inizialmente previsti), dai 10.000 di quest’anno.

POS E RISTORI AGLI ESERCENTI. Salta il tetto di 60 euro entro il quale i commercianti avrebbero potuto rifiutare transazioni col pos senza incorrere in sanzioni. Per 'mitigarè i costi delle commissioni a carico gli esercenti più piccoli viene istituito un tavolo permanente e, in caso di mancata soluzione, scatta un «contributo straordinario» per contenere l’incidenza dei costi.

MUTUI E CASE GREEN. Torna la possibilità di rinegoziare il mutuo passando dal tasso variabile al tasso fisso, ma solo su mutui fino a 200mila euro, con Isee non superiore a 35mila euro e senza ritardi nei pagamenti. Arriva anche lo sconto fiscale del 50% sull'Iva per l’acquisto di abitazioni in classe energetica A e B dalle imprese costruttrici.

L’APP18 SI SDOPPIA. Il bonus per i 18enni è sostituito da due nuovi strumenti: la 'Carta della cultura Giovanì, assegnata se si appartiene ad un nucleo con Isee fino a 35mila euro; e la 'Carta del meritò a chi si è diplomato con 100 centesimi. Valgono 500 euro ciascuna e sono cumulabili.

VOUCHER PER I NIGHT. I voucher per le attività lavorative occasionali sono estesi anche a discoteche, sale da ballo night-club e strutture simili.

SLITTA LO STRALCIO. Slitta di due mesi, dal 31 gennaio al 31 marzo, lo stralcio automatico delle cartelle fino a mille euro relative al periodo 2000-2015. Escluse dalla cancellazione automatica le sanzioni amministrative, comprese le multe. I Comuni possono decidere di non applicare la norma.

'SALVA-SPORT'. Le federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, associazioni, società professionistiche e dilettantistiche potranno pagare in 60 rate, con la maggiorazione del 3%, i versamenti sospesi per il Covid in scadenza domani.

INTERCETTAZIONI. Nuove regole per le intercettazioni degli 007: saranno a tempo, per 40 giorni prorogabili di 20 in 20; i dati acquisiti verranno distrutti entro sei mesi ed il procuratore generale della Corte d’Appello di Roma potrà autorizzarne la conservazione per 24 mesi al massimo.

SUPERBONUS. Per i condomini arriva la proroga fino al 31 dicembre 2022 dei termini per presentare la Cila per poter beneficiare del superbonus al 110%, purché le delibere assembleari siano state approvate entro il 18 novembre.

CONGEDI E ASSEGNO UNICO. Il congedo parentale sale dal 30 all’80% e potrà essere usato anche dai papà: può essere usato "in alternativa tra i genitori per la durata massima di un mese fino al sesto anno di vita del bambino». Aumenta l’assegno familiare per i nuclei con quattro o più figli.

EXTRAPROFITTI. La tassa sugli extraprofitti, con un aliquota al 50% sul reddito 2022 che eccede per almeno il 10% la media del 2018-21, sarà applicata alle società con almeno il 75% dei ricavi derivanti dall’energia.

PENSIONI. Cambia la rivalutazione automatica degli assegni, con un aumento dall’80 all’85% dell’indicizzazione per gli assegni tra 4 e 5 volte il minimo (circa 2.000-2.500 euro), e una riduzione degli scaglioni per le pensioni più alte. Opzione donna sale a 60 anni (riducibili di un anno per figlio fino ad un massimo di due) e per tre sole categorie di donne svantaggiate. Le pensioni minime salgono a 600 euro per gli over75 solo per il 2023.

IMPOSTA DI SOGGIORNO A 10 EURO. Per i Comuni ad alta vocazione turistica (presenze venti volte superiori ai residenti) diventa più semplice alzare la tassa. Non servirà un decreto ministeriale e si 'salterà' come riferimento l’anno del Covid.

Tornano quindi le multe ai commercianti che rifiutano di accettare pagamenti con carte e bancomat. Rimodulata l'App18 per i 18enni: arrivano due nuovi bonus, basati sul reddito e sul merito, la 'Carta della cultura Giovani' e la 'Carta del merito'. Per trovare soluzioni per mitigare i costi delle transazioni elettroniche fino a 30 euro a carico degli esercenti arriva un tavolo permanente tra le categorie interessate. Ma qualora non arrivi ad un "livello dei costi equo e trasparente" scatta per i prestatori dei servizi di pagamenti e le banche un "contributo straordinario" destinato a misure per contenere l'incidenza dei costi a carico degli esercenti. E' l'intervento previsto da un emendamento bipartisan alla manovra approvato in commissione Bilancio alla Camera e introdotto in manovra come 'ristoro' per l'eliminazione della norma sul pos.

Torna la possibilità di rinegoziare il mutuo passando dal tasso variabile al tasso fisso e cambia la norma che rivede per il 2023 e 2024 la rivalutazione automatica delle pensioni: sale dall'80 all'85% la rivalutazione per gli assegni tra 4 e 5 volte il minimo (circa 2.000-2.500 euro), mentre per le pensioni più alte gli scaglioni vengono rivisti con una riduzione della percentuale.

Approvata anche la nuova stretta sul Reddito di cittadinanza. Non dovrà più essere "congrua" la prima offerta che - rifiutata - fa perdere il diritto al sostegno. Slitta di due mesi, dal 31 gennaio al 31 marzo, lo stralcio automatico delle cartelle fino a mille euro relative al periodo 2000-2015. Vengono invece prorogati, fino al 30 giugno 2023, tavolini all'aperto e dehors liberi. Ok al bonus Iva al 50% per l'acquisto di 'case green' e al fondo per i collegamenti aerei per Sardegna e Sicilia.

Il bonus mobili verrà prorogato ma non a 5.000 euro, come già previsto, ma a 8.000, riducendo quindi il taglio rispetto ai 10.000 euro di quest'anno. Un emendamento alla manovra approvato in commissione Bilancio prevede infatti che per gli anni 2023 e 2024 l'ammontare per l'acquisto di mobili ma anche grandi eletrodomestici green in caso di interventi di ristrutturazione della casa sul quale si può chiedere una detrazione del 50% delle spese salga dai 5mila euro a 8mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook