Venerdì 01 Marzo 2024

Assegno unico e universale 2024 per i figli a carico: quali sono gli importi previsti e come fare domanda

Assegno unico e universale 2024 per i figli: quali sono gli importi previsti e come fare domanda. L'Assegno Unico e Universale rappresenta una fondamentale misura di sostegno al reddito per le famiglie italiane, introdotta nel 2021, e destinata ai figli a carico fino al compimento dei 21 anni. Questo contributo, garantito a tutte le famiglie indipendentemente dalla situazione economica, cambia importo in base a diversi fattori come la condizione economica misurata dall'ISEE, l'età e il numero di figli, e la presenza di disabilità. È definito unico per la sua natura di semplificare e potenziare gli interventi di sostegno alla genitorialità e alla natalità, e universale perché garantito a tutti in misura minima.

Aggiornamenti per il 2024

Novità e Adeguamenti Economici

In vista del 2024, l'Assegno Unico vedrà un possibile aumento a seguito della rivalutazione dell'inflazione. Il decreto legislativo 230 del 2021 prevede che gli importi siano aggiornati annualmente in base al costo della vita. Gli aumenti passati, come l'8.1% del 2023, preludono a un possibile incremento simile per il 2024, attualmente ipotizzato al +5,4% in linea con la perequazione delle pensioni. Le famiglie possono aspettarsi un incremento che porterà l'importo minimo e massimo per figlio a circa 57,20 euro e 199,40 euro rispettivamente, con una revisione ufficiale dei tassi prevista a gennaio del prossimo anno.

Cambiamenti negli Importi e Aventi Diritto

Con l'aumento previsto, si prevede anche un innalzamento della soglia ISEE per l'accesso all'assegno da 16.215 euro a 17.090,61 euro, ampliando così il numero di famiglie aventi diritto. Si attendono maggiorazioni dell'importo base e della quota minima, così come benefici aggiuntivi per famiglie con figli minori di un anno o con tre o più figli.

A chi si Rivolge e Come Funziona l'Assegno Unico?

L'Assegno Unico e Universale si rivolge a una vasta gamma di famiglie italiane. Viene concesso per ogni figlio minorenne a carico e può essere esteso ai figli maggiorenni fino a 21 anni che frequentino corsi di formazione, universitari, svolgano tirocini o abbiano un reddito inferiore a 8mila euro annui. Il contributo è illimitato per figli con disabilità. Gli importi dell'assegno variano in base all'ISEE e ad altri fattori quali l'età e il numero dei figli.

Come Presentare e Rinnovare l'ISEE per il 2024

Presentazione dell'ISEE

Per ottenere l'Assegno Unico adeguato, le famiglie devono presentare l'ISEE attraverso la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU). Questa può essere compilata sul sito ufficiale dell'INPS o tramite CAF o patronati. La DSU racchiude informazioni dettagliate sulla situazione economica, patrimoniale e anagrafica del nucleo familiare.

Scadenze per il Rinnovo

L'Assegno Unico e Universale si conferma come una misura chiave nel sostegno alle famiglie italiane, con aggiornamenti e adattamenti che rispecchiano le condizioni economiche e demografiche in continua evoluzione.

leggi l'articolo completo