Domenica, 29 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Meteo

Home Meteo Dopo il caldo africano, arriveranno anche al Sud le prime perturbazioni
PREVISIONI

Dopo il caldo africano, arriveranno anche al Sud le prime perturbazioni

Scendono le temperature dopo i giorni di grande afa che ha colpito l’Italia e la colonnina di mercurio si abbassa anche sotto le medie stagionali a causa di una perturbazione che attraverserà l’Italia di Nord a Sud e che causerà piogge a partire da domenica.

Le previsioni Meteo Expert parlano per domenica di un parziale peggioramento del tempo che coinvolgerà prevalentemente le regioni settentrionali: l'avvicinarsi di una perturbazione atlantica infatti - spiegano i meteorologi - causerà un aumento della nuvolosità in gran parte del Nord, con rovesci e temporali che però si concentreranno più che altro su Alpi e Venezie; al Centro-Sud invece sarà un’altra giornata soleggiata e molto calda. In ogni caso questo primo peggioramento al Nord sarà il segnale di quel cambiamento della situazione meteo che caratterizzerà la prossima settimana, quando correnti relativamente più fresche e instabili si propagheranno su gran parte del Paese, portando numerosi temporali, prima al Centro-Nord, e poi nella parte centrale della settimana anche al Sud.

L’aumento dell’instabilità sarà associato a un generale calo termico che spazzerà via il caldo di questi giorni. La diminuzione delle temperature sarà graduale, ma anche diffusa e importante: le temperature a metà settimana potrebbero anche far registrare valori al di sotto delle medie, specie sul versante adriatico della Penisola.

Domenica sarà una giornata tra sole e nuvole al Nord, con rovesci e temporali già dal mattino sulle Alpi Orientali, in estensione nel pomeriggio anche a resto del Triveneto, Lombardia Orientale ed Emilia Occidentale. Bel tempo invece al Centro-Sud e Isole, con prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso.

Temperature massime in leggero calo al Nord, in lieve crescita invece al Sud. Nel pomeriggio rovesci e temporali isolati su Alpi, Venezie, Emilia e Appennino Umbro-Marchigiano. Temperature massime in diminuzione nel versante adriatico, in crescita invece in Calabria e nelle Isole Maggiori, con punte anche di 36-37 gradi.

Nella giornata di martedì ci attendono ancora condizioni di tempo instabile a causa del transito della perturbazione giunta lunedì che porterà temporali soprattutto sulle regioni centrali, in particolare nelle zone interne e in quelle del versante adriatico. Nel frattempo una nuova perturbazione, la numero 3 di luglio, si avvicinerà alle regioni di Nord-Ovest, dove si vedranno i primi effetti con sviluppo di rovesci e temporali, in particolare fra le Alpi occidentali, il Piemonte e la Liguria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook