Sabato, 14 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
LE PREVISIONI

Il maltempo spaventa il Sud, in Sicilia e Calabria rischio alluvioni e allagamenti

Il maltempo continua ad attanagliare il nostro Paese e dalle ultime elaborazioni dei modelli meteo internazionali questa situazione non sembra avere una via d’uscita almeno fino a fine mese. Il team del sito iLMeteo.it avverte che nei prossimi sette giorni l’Italia verrà raggiunta da ben due vortici ciclonici che attiveranno intense correnti di Scirocco, Libeccio e Maestrale.

Le occasioni per precipitazioni abbondanti o molto abbondanti non si faranno attendere già da lunedì. Particolare attenzione oggi alla Sicilia e alla Calabria dove il tempo nel pomeriggio peggiorerà fortemente con rischio concreto di alluvioni lampo e allagamenti.

Altre piogge investiranno anche il Centro-Nord. Martedì il maltempo abbandonerà lentamente il Sud per poi dirigersi di gran carriera verso Lazio, Toscana e quindi il Nordest con altre piogge forti e possibili nubifragi a Roma, Grosseto, Bologna, Verona, Padova. La neve cadrà copiosa e abbondante sulle Alpi sopra i 1000-1200 metri, localmente anche a quote più basse.

Tornerà l’acqua alta a Venezia con una marea prevista di 125 cm. Tra mercoledì e giovedì il tempo tenderà temporaneamente a migliorare con maggiori spazi soleggiati, ma già da giovedì sera un altro vortice ciclonico sulla vicina Francia comincerà a interessare il Nord ovest e la Sardegna con precipitazioni abbondanti.

Venerdì il maltempo sarà diffuso al Centro-Nord dove la neve scenderà abbondante a quote molto basse sulle Alpi (5-900 metri), e a 1400 metri sull'Appennino. Le piogge non abbandoneranno l’Italia nemmeno nel successivo weekend.

LE PREVISIONI

LUNEDÌ 11 NOVEMBRE: al Nord molto nuvoloso con piogge e rovesci più frequenti su Liguria e bassa Val Padana, nevicate sulle Alpi dai 900/1200m. Temperature in calo, massime tra 11 e 14. Al Centro nubi più consistenti su Sardegna e regioni tirreniche con temporali su Toscana e alto Lazio, in prevalenza asciutto sull'Adriatico. Temperature in calo, massime tra 12 e 17. Al Sud peggiora su Sicilia e Calabria con temporali anche forti entro sera, fenomeni più deboli in estensione a Lucania e Puglia. Temperature stabili, massime tra 16 e 21.

MARTEDÌ 12 NOVEMBRE: al Nord maltempo con precipitazioni diffuse al Nordest, in estensione anche alla Lombardia in giornata. Asciutto al Nordovest. Temperature in rialzo, massime tra 12 e 16. Al Centro molto nuvoloso con acquazzoni diffusi che su Sardegna e aree tirreniche che assumeranno anche carattere temporalesco. Temperature in rialzo, massime tra 14 e 18. Al Sud molte nubi in un contesto instabile o perturbato con frequenti acquazzoni e rischio di forti temporali su Salento e Sicilia. Temperature stabili con massime tra 16 e 21.

MERCOLEDÌ 13 NOVEMBRE: al Nord spiccata variabilità sul Triveneto con fenomeni intermittenti e neve dagli 800/1000m, più soleggiato e asciutto al Nordovest. Temperature stazionarie, massime tra 12 e 16. Al Centro iniziali schiarite anche ampie, ma peggiora in Sardegna con piogge e rovesci in estensione a Toscana e alto Lazio. Temperature in lieve calo, massime tra 14 e 18. Al Sud spiccata variabilità con piogge e temporali più frequenti al mattino sul Salento, in graduale attenuazione in giornata. Temperature in calo, massime tra 16 e 19.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook