Sabato, 03 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Meteo

Home Meteo Meteo: inizia l'Ottobrata bis, in settimana massime estive oltre i 30 gradi
PREVISIONI DEL TEMPO

Meteo: inizia l'Ottobrata bis, in settimana massime estive oltre i 30 gradi

Fino ad almeno giovedì, «continuerà a persistere il bel tempo stabile, soleggiato e soprattutto molto caldo per tutti. Basti pensare che sulle isole maggiori la colonnina di mercurio potrà superare localmente i 30 gradi, valori massimi tipici del periodo estivo.

Meteo: Comincia oggi una vera e propria "Ottobrata bis", con l’anticiclone africano pronto a distendersi sul bacino del Mediterraneo e temperature in rialzo in tutta Italia. A prevederlo è Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.ilmeteo.it, secondo cui è possibile parlare di un «blocco atmosferico», ovvero di «un vasto campo anticiclonico, letteralmente "inchiodato" e costretto dunque a stazionare in un’ampia zona per molto tempo, con il principale effetto di tenere lontana non solo qualsiasi perturbazione atlantica, ma anche le irruzioni fredde provenienti dal Polo Nord».

Questa fase di assoluta stabilità atmosferica dovrebbe durare almeno fino a fine settimana, quando correnti più fredde e instabili in discesa dall’Atlantico potrebbero farsi via via più invadenti provocando un lieve calo termico e anche qualche precipitazione, specie sulle regioni del Nord.

Fino ad almeno giovedì però, «continuerà a persistere il bel tempo stabile, soleggiato e soprattutto molto caldo per tutti. Basti pensare che sulle isole maggiori la colonnina di mercurio potrà superare localmente i 30 gradi, valori massimi tipici del periodo estivo. E di clima quasi estivo e davvero eccezionale si parlerà sicuramente anche per le regioni del Centro Nord dove si toccheranno punte di 25-26 gradi in città come Bologna, Ferrara, Firenze e poi ancora a Roma, Bari e Napoli».

Inevitabile il rovescio della medaglia: come spesso accade in questo periodo dell’anno, «già da domani - spiega Sanò - dovremo fare i conti con le nebbie, che torneranno ad avvolgere le pianure del Nord (e non solo) specie durante la notte e al primissimo mattino, limitando la visibilità e favorendo l’accumulo di smog e gas inquinanti nei bassi strati dell’atmosfera che renderanno l’ambiente meno salubre, soprattutto sulle grandi aree urbane settentrionali».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook