Lunedì, 25 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Caso Huawei, il ministero degli Esteri cinese convoca l'ambasciatore Usa
PECHINO

Caso Huawei, il ministero degli Esteri cinese convoca l'ambasciatore Usa

Il viceministro degli Esteri cinese Le Yucheng ha convocato l'ambasciatore Usa a Pechino, Terry Branstad, per protestare contro l'arresto della direttrice finanziaria di Huawei, Meng Wanzhou. Pechino paventa "altre azioni se necessario". Lo riferiscono i media internazionali.

Il viceministro ha affermato che le azioni di Washington "hanno violato i legittimi interessi dei cittadini cinesi e sono estremamente negative", si legge sul sito del ministero degli Esteri di Pechino. Meng, figlia del fondatore di Huawei, è stata arrestata in Canada lo stesso giorno in cui il presidente Usa Donald Trump incontrava il leader cinese Xi Jinping, a margine del G20 in Argentina, per firmare la tregua sulla guerra dei dazi.

Huawei è nel mirino della giustizia Usa dal 2016: venerdì gli Stati Uniti hanno iniziato un procedimento nella corte di Vancouver, accusando Meng di aver nascosto i legami tra la compagnia e la Skycom, che fa affari in Iran. Il Canada rappresenta il caso a nome di Washington, che chiede l’estradizione di Meng.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook