Mercoledì, 20 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
GRAN BRETAGNA

Brexit, la May frena sulla data della legge attuativa

Theresa May non ha confermato la data della settimana del 3 giugno, annunciata in precedenza, per la presentazione della legge attuativa della Brexit sotto la pioggia di critiche ricevute alla Camera dei Comuni.

Incalzata al riguardo dal suo compagno di partito Iain Duncan Smith, la premier Tory si è limitata a ribadire l'impegno a far votare il testo "prima del recesso parlamentare" estivo di luglio.

May ha poi ignorato alcuni richiami a sue potenziali dimissioni, arrivati sia dai banchi dell'opposizione sia da alcuni 'ribelli' della maggioranza.

E in particolare ha polemizzato con il capogruppo indipendentista scozzese dell'Snp, Iain Blackford, che la sollecitava a farsi da parte, sostenendo che votare alle prossime Europee per l'Snp significa votare per un partito che "vuole tradire la volontà popolare" espressa dalla maggioranza della popolazione del Regno Unito tanto sul sì alla Brexit del referendum del 2016 quanto sul no alla secessione della Scozia del referendum del 2014.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook