Domenica, 25 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
LIBIA

Raid di Haftar su Tripoli, colpiti civili: "Condanniamo il silenzio internazionale"

"Il Consiglio presidenziale del governo di accordo nazionale libico condanna il silenzio internazionale in relazione all'attacco, da parte delle forze che assaltano la capitale, di installazioni civili, divenuto ormai diretto, intenzionale e sistematico come l'ultimo bombardamento da parte dei caccia del generale Haftar di due ospedali a Al Sawani e Ain Zara, a sud di Tripoli, nei quali sono rimasti feriti medici, soccorritori e civili".

"È quanto si legge sulla pagina twitter Gna media del governo di Tripoli, nella quale si precisa che "il bombardamento aereo ha toccato numerosi siti della città di Zawia, tra i quali un centro ippico e che l'aeroporto internazionale di Tripoli Mitiga è stato colpito due volte in 24 ore".

"Le autorità competenti del Gna registrano e documentano questi crimini e violazioni del diritto internazionale umanitario, poiché il bombardamento sistematico di civili e installazioni civili è considerato un crimine di guerra". "Il Consiglio ha intrapreso le misure necessarie per portare davanti alla giustizia locale e internazionale gli autori di questi crimini e coloro che li hanno ordinati", si legge ancora nel comunicato che si conclude con la promessa che "l'esercito libico e le sue forze di appoggio proseguiranno la battaglia per difendere la capitale e i suoi abitanti con coraggio e rispetto del diritto internazionale umanitario".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook