Venerdì, 10 Aprile 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Giovane influencer russa uccisa, confessa l'omicidio l'uomo fermato
MOSCA

Giovane influencer russa uccisa, confessa l'omicidio l'uomo fermato

influencer, instagram, omicidio, russia, Ekaterina Karaglanova, Sicilia, Mondo
Ekaterina Karaglanova

Il presunto assassino della giovane influencer russa Ekaterina Karaglanova ha confessato l’omicidio. "Mi aveva insultato più volte, aveva umiliato la mia dignità sessuale e mi aveva offeso riguardo alle mie possibilità economiche», dice nell’interrogatorio filmato dagli investigatori e pubblicato da diversi giornali.

A parlare è un uomo di 33 anni, si chiama Maksim Gareyev e lavora a Mosca come specialista informatico. Sarebbe stato lui a infliggere le ferite mortali alla bella Ekaterina, una giovane star su Instagram, dove pubblicava le foto dei suoi viaggi e aveva oltre 85.000 follower. «Non sono riuscito a fermarmi e le ho inferto non meno di cinque coltellate al collo e al petto», racconta Maksim Gareyev nel video.

La polizia ha dato notizia del suo arresto ieri notte e l’uomo ha subito detto agli agenti di essersi «pentito» e di voler «collaborare con la giustizia». La povera Ekaterina è stata trovata venerdì nell’appartamento di Mosca che prendeva in affitto. Era chiusa dentro una valigia con addosso solo una giarrettiera di pizzo e le gambe che uscivano dalla borsa. Aveva diverse ferite da arma bianca sul corpo e la gola squarciata. Gareyev - secondo Lenta.ru - ha raccontato alla polizia di aver ucciso la ragazza durante un litigio dopo aver avuto un rapporto sessuale con lei. Poi avrebbe pulito l’appartamento e bruciato una piccola valigia con dentro un asciugamano e gli abiti insanguinati: le prove del delitto.

Stando al quotidiano Moskovsky Komsomolets, sarebbe proprio Gareyev «l'ex» immortalato dalle telecamere a circuito chiuso quando entra nel condominio in cui viveva la ragazza e quando ne esce dopo alcune ore, stranamente con una piccola valigia e con addosso un paio di guanti nonostante sia estate. Ekaterina Karaglanova aveva appena 24 anni, ne avrebbe compiuti 25 il 30 luglio, cioè ieri. Aveva già acquistato i biglietti dell’aereo per trascorrere il giorno del suo compleanno in Olanda con un uomo di 52 anni che i media indicano come il suo nuovo compagno. Ma la sua giovane vita è stata stroncata prima.

Secondo la testata online Gazeta.ru, l'assassino avrebbe colpito accecato dalla gelosia, dopo aver visto la valigia e aver saputo che la ragazza si preparava a un viaggio con un altro. A ritrovare il cadavere di Ekaterina sono stati i suoi genitori. Da alcuni giorni non riuscivano a contattarla, e così venerdì hanno chiesto al proprietario di casa di poter entrare nell’appartamento assieme a lui. Ekaterina studiava per diventare medico, proprio come suo papà. Aveva ottenuto un primo diploma universitario, non ancora sufficiente a esercitare la professione medica, e voleva specializzarsi in dermatologia. La sua bellezza l’aveva resa molto popolare su Instagram, il social media delle foto, dove i suoi ammiratori la paragonavano a Audrey Hepburn per il viso acqua e sapone.

Ekaterina curava inoltre un blog di viaggi letto da migliaia di persone e pubblicava spesso su Instagram le foto delle sue vacanze in vari posti d’Europa: Italia, Francia, Grecia. «Qualcuno si interessa in modo malevolo alla mia vita privata», aveva scritto in un post. Che si riferisse proprio al futuro assassino?

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook