Domenica, 15 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'AMMONIMENTO

Anniversario della presa degli ostaggi, Usa: "Sanzioni devastanti se l'Iran resta ostile"

iran, ostaggi Teheran, sanzioni, usa, Sicilia, Mondo

In occasione dei 40 anni della presa degli ostaggi all’ambasciata Usa a Teheran, la Casa Bianca «onora le vittime di quell'atto sfrontato» e ammonisce che, finché «l'Iran non cambierà il suo comportamento ostile, continuerà ad imporre sanzioni devastanti».

«Quaranta anni fa, militanti iraniani assaltarono l’ambasciata Usa a Teheran, prendendo in ostaggio 50 americani per 444 giorni. Oggi onoriamo le vittime di quell'atto sfrontato», si legge in una nota della Casa Bianca.

«Il regime iraniano - prosegue - continua a prendere di mira civili innocenti per usarli come pedine nelle sue fallite
relazioni straniere. Finché l’Iran non cambia questo e altri suo comportamenti ostili, noi continueremo a imporre sanzioni paralizzanti».

«Il regime iraniano - si legge ancora - ha una scelta. Invece di essere lo Stato leader mondiale come sponsor del terrorismo può mettere al primo posto il popolo iraniano. Può scegliere la pace anziché la presa di ostaggi, gli omicidi, i sabotaggi, i dirottamenti marittimi e gli attacchi ai mercati petroliferi globali. Gli Usa cercano la pace, noi sosteniamo il popolo iraniano. E’ tempo per il regime iraniano di fare lo stesso».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook